Pioltello, i 20 centimetri di rotaia che hanno ceduto FOTO

di redazione Blitz
Pubblicato il 25 gennaio 2018 12:23 | Ultimo aggiornamento: 25 gennaio 2018 12:23

PIOLTELLO – L’incidente che ha provocato il deragliamento del treno Trenord nei pressi di Pioltello, alle 6.57 di mercoledì 25 gennaio, come mostrano queste foto potrebbe essere stato provocato dal cedimento di circa 20 centimetri di binario: la motrice e il primo vagone sono riusciti a passare, i successivi 4 vagoni invece sono usciti dai binari.

Il convoglio viaggiava a una velocità adeguata per la tratta, circa 100 km all’ora. Nello stesso punto era avvenuto un altro deragliamento il 23 luglio scorso, per fortuna in quel caso senza conseguenze per i passeggeri. Ora bisognerà capire se il cedimento abbia provocato il deragliamento o se sia stato l’effetto.

Sono state quattro le vetture del treno regionale 10452 Cremona – Treviglio – Milano Porta Garibaldi uscite dai binari. Il treno – secondo una prima ricostruzione di Vincenzo Macello, responsabile di Rfi della Lombardia – ha percorso con alcune ruote fuori dalle rotaie due chilometri e 300 metri prima che una delle tre vetture impattasse un palo della trazione elettrica e si accartocciasse. A quel punto il treno si è scomposto.