Tennis Us Open, impresa Fabio Fognini: Rafa Nadal eliminato

di redazione blitz
Pubblicato il 5 Settembre 2015 11:22 | Ultimo aggiornamento: 5 Settembre 2015 11:22

ROMA – Impresa di Fabio Fognini che, con un match strepitoso in rimonta, ha battuto Rafa Nadal, raggiungendo per la prima volta – e primo italiano a riuscirci dopo Davide Sanguinetti nel 2005 – gli ottavi di finale degli Us Open.

L’obiettivo è stato conseguito anche da Roberta Vinci, mentre non ce l’ha fatta Andreas Seppi contro il numero 1 del mondo Novak Djokovic. Tra i big, nella quinta giornata hanno superato il terzo turno i due campioni in carica, il croato Marin Cilic e l’americana Serena Williams. Tre ore e 46′ sono occorse a un incredibile Fognini, forse al suo più bel match in carriera, per domare, con il punteggio di 3-6 4-6 6-4 6-3 6-4, il 29enne fuoriclasse spagnolo, che solo una volta, in passato, aveva perso dopo essersi aggiudicato i primi due set (ma era 11 anni fa, e di fronte aveva Roger Federer).

La straordinaria vittoria del 28enne ligure, numero 32 del ranking, è la terza in otto sfide con il mancino di Maiorca. Partito in affanno, persi i primi due set, Fabio – che in precedenza aveva eliminato l’americano Steve Johnson e l’ uruguaiano Pablo Cuevas – non si è arreso, tirando fuori la grinta e la lucidità dei momenti migliori: ha recuperato un break di svantaggio nella terza frazione ed ha poi strappato di nuovo il servizio a Rafa sul 5-4. Nella quarta lo spagnolo è partito forte, sembrava fatta: ma Fognini non si è perso d’animo ed ha recuperato.

Preciso e micidiale con il diritto, il campione di Arma di Taggia è stato sempre avanti nel quinto set. Fino al felice epilogo, al termine di un match che ha registrato 70 suoi colpi vincenti contro 30 dello spagnolo. Che, nonostante i 14 titoli Slam nel suo Palmares di cui due a Flushing Meadows (2010 e 2013), fallisce per la prima volta dopo dieci anni l’obiettivo di vincere almeno un torneo ‘major’ per stagione.

Negli ottavi, domenica, Fabio se la vedrà con un altro spagnolo, Feliciano Lopez (19) che ha superato a sorpresa il canadese Milos Raonic (10). Seppi, invece, pur battendosi con coraggio, non ha infranto il tabù Djokovic: il 31enne altoatesino, numero 25, ha perso anche l’11/a delle loro 11 sfide, Che il fuoriclasse serbo si è aggiudicato con il punteggio di 6-3 7-5 7-5, dopo due ore e 28′.

Tutto bene, tra le donne, per la Vinci (43) che si è imposta per 6-1 5-7 6-2, in due ore esatte, sulla colombiana Mariana Duque-Marino (96). Negli ottavi, domani, la 32enne tarantina trova la temibile la 21enne canadese Eugénie Bouchard (25) che ha battuto per 7-6 (9) 4-6 6-3 la slovacca Dominika Cibulkova. Nella notte italiana, anche le altre due azzurre arrivate al terzo turno, Sara Errani e Flavia Pennetta, cercano l’accesso agli ottavi. La romagnola (n. 16) sfida l’australiana Samantha Stosur (22); la brindisina (26), la ceca Petra Cetkovska (149).
Foto Ansa.