Castel di Sangro, carabiniere morto sulla Majella: al funerale anche il suo inseparabile cane

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Dicembre 2019 11:06 | Ultimo aggiornamento: 6 Dicembre 2019 11:06
Castel di Sangro, carabiniere morto sulla Majella: al funerale anche il suo inseparabile cane

Ai funerali di Fabio Cicone c’era anche il suo inseparabile cane

ROMA – Tra i tanti che ieri, giovedì 5 dicembre, hanno voluto dare l’ultimo saluto a Fabio Cicone, il carabiniere morto in un incidente di montagna sulla Majella, c’era anche il suo inseparabile cane, Sheela. Nella chiesa a Castel di Sangro c’era anche il Border Collie che accompagnava sempre Cicone, anche nelle sue escursioni in montagna. Come riportano i quotidiano locali, il cane alla vista della madre e degli altri familiari del carabiniere si è diretto verso di loro mentre il feretro di Fabio Cicone, ricoperto dal tricolore, usciva tra la folla in silenzio.

Fabio Cicone, 51 anni, risultava disperso da domenica sera quando non era rientrato da una delle sue escursioni sulla Majella. Il carabiniere era solito dormire in un rifugio per poi tornare il giorno seguente a Castel di Sangro dove era comandante del Nucleo operativo e radiomobile. A lanciare l’allarme era stato il fratello e solo nel pomeriggio di lunedì è stato trovato il cadavere.

Fonte: LEGGO.