Stefano Campagna morto a 51 anni. Era giornalista in Rai

Pubblicato il 2 Maggio 2014 16:48 | Ultimo aggiornamento: 2 Maggio 2014 17:44
Stefano Campagna morto a 51 anni. Era giornalista in Rai

Stefano Campagna quando conduceva il Tg1 (foto Lapresse)

ROMA – Stefano Campagna è morto a 51 anni. Il giornalista della Rai era affetto da una grave malattia. Campagna è famoso soprattutto per essere stato uno dei primi giornalisti televisivi ad ammettere di essere gay.

Nato a Roma il 21 novembre 1962, laureato in Scienze Politiche e giornalista professionista, Campagna ha lavorato in Rai dal 1997, inizialmente al Tg2 e poi al Tg1, dove, sotto la direzione di Clemente Mimun, era diventato conduttore dell’edizione mattutina; ha anche condotto lo spazio meteo del Tg1. Nell’edizione 2012 è stato tra i concorrenti dello show televisivo ‘Ballando con le stelle’ di Rai1.

Campagna era stato al centro anche di un piccolo “caso” in Rai, quando pubblicò un dossier in cui giornalisti anonimi accusavano Bianca Berlinguer (direttore del Tg3) di usare metodi da zarina. Lo stesso Campagna successivamente si scusò con la Berlinguer.