WhatsApp, c’è un bug che consente di recuperare i messaggi cancellati

di redazione Blitz
Pubblicato il 31 gennaio 2019 10:40 | Ultimo aggiornamento: 31 gennaio 2019 10:41
WhatsApp, c'è un bug che consente di recuperare i messaggi cancellati

WhatsApp, c’è un bug che consente di recuperare i messaggi cancellati

ROMA – “Questo messaggio è stato cancellato“. Quante volte vi sarà capitato di leggere questa frase sulla chat di WhatsApp? In realtà esiste un bug nel programma che consente di aggirare l’ostacolo e recuperare tutti o in parte i testi eliminati. 

La funzione per eliminare i messaggi dalle chat è stata recentemente introdotta dall’app di messaggistica più usata, per venire incontro alle esigenze dei propri utenti. Ma con evidenti restrizioni: ad esempio, si possono cancellare i messaggi soltanto fino un’ora dopo che sono stati inviati. Questo per impedire alle persone di eliminare intere cronologie dei messaggi.

Esiste tuttavia una soluzione che ripristina i messaggi eliminati in circostanze molto limitate. Si basa sul sistema di backup di WhatsApp che viene eseguito sui telefoni della maggior parte delle persone alle 2 del mattino ogni notte. Sono disponibili altre opzioni di backup, ma è la notte che ha più senso sfruttare questo bug.

Come spiega il Daily Mirror, se qualcuno vi ha inviato un messaggio per poi cancellarlo e non potete fare a meno di leggerlo, basta semplicemente disinstallare l’app e installarla di nuovo. Così facendo, l’archivio della chat verrà ripristinato dal backup e i messaggi cancellati riappariranno.

Il problema è il modo in cui l’app gestisce i messaggi eliminati. Quando sei online e qualcuno cancella un messaggio, l’app dice “questo messaggio è stato cancellato”. Ma mentre il messaggio scompare dalla chat, resta ancora memorizzato sul dispositivo. Ecco allora che ripristinando il backup, l’app non lo contrassegna più come eliminato e sarà possibile visualizzarlo.

Il metodo, semplicissimo, tuttavia comporta dei rischi. Ad esempio, si possono perdere tutti i messaggi che sono stati inviati tra il backup e quando si ripristina il telefono. In tal caso si può ricorrere ad altre soluzioni, un po’ più farraginose  per recuperare il testo cancellato.

Come? Attraverso l’installazione di app di parti terze che sono in grado di salvare tutte le notifiche ricevute dal dispositivo. Nonostante WhatsApp nasconda tali messaggi, questi restano accessibili alle utility di terze parti con cui l’utente può accedere al programma.

Tra le varie app in circolazione, le più note sono Notification History e Wamr. Entrambe sfruttano le schermate di notifiche in entrata ricevute dal dispositivo per qualsiasi categoria. Una sorta di back up, dunque, per ogni categoria di notifica, tra cui anche quelle di Whatsapp.