Che Tempo Che Fa, Binotto (Ferrari): “Vettel e Leclerc la migliore coppia della F1. A volte però…” VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Febbraio 2020 10:09 | Ultimo aggiornamento: 17 Febbraio 2020 10:10
Che Tempo Che Fa, Binotto (Ferrari): "Vettel e Leclerc la migliore coppia della F1. A volte però..."

Che Tempo Che Fa, Binotto (Ferrari): “Vettel e Leclerc la migliore coppia della F1. A volte però…”

ROMA – “È quasi tutto pronto, la prossima settimana iniziamo a provare le macchine. Sono sempre momenti emozionanti perché è un anno che tutta la squadra lavora su questa macchina; qualche giorno fa l’abbiamo svelata a Reggio Emilia in teatro e in questi giorni la portiamo in pista”. Parola di Mattia Binotto, team principal della Ferrari, ospite a Che Tempo Che Fa insieme ai piloti Sebastian Vettel e Charles Leclerc (quest’ultimo in collegamento per l’annullamento del suo volo causa maltempo).

Parlando della nuova monoposto SF1000: “Si chiama così perché quest’anno faremo 1000 Gran Premi, quindi come noi nessun altro. Quest’anno è anche il 70° anno della Formula 1. La Ferrari è l’unica ad esserci sempre stata, non ha mai mancato l’appuntamento ed è la prima a raggiungere questo traguardo.”
 
Alla domanda rivolta ai piloti se avessero o meno provato la macchina, Vettel risponde: “Non l’ho ancora provata, iniziamo martedì. Ci sono salito sopra solo per provare il sedile, è comodo e rosso, speriamo che la macchina sia veloce!” e Leclerc: “Sì anche io l’ho provata, ho provato la posizione, vorrei solo cambiare qualcosa: il mio sedile è nero, forse per te l’hanno messo rosso, adesso lo chiedo anche io rosso.”
 
Parlando dei suoi piloti Binotto afferma: “Sono la coppia migliore di tutta la Formula 1: Vettel 4 volte campione del mondo credo che non abbia bisogno di essere presentato, Charles è un ragazzino che nasce nel nostro vivaio, è la sua seconda stagione e ha vinto delle gare come quella di Monza”. Poi scherza: “Devo dire che fanno anche tribolare a volte…”
 
Sul Mondiale 2020, che partirà domenica 15 marzo, Binotto dichiara: “Pronostici è sempre sbagliato farne. L’anno scorso siamo partiti pensando di essere fortissimi poi abbiamo preso subito una doccia fredda in Australia, è stato un inizio di stagione difficile, ci siamo ripresi solo verso la fine. Siamo un gruppo giovane, stiamo cercando di costruire, credo che il gruppo debba ancora crescere, ci sono lezioni da imparare dal passato, stiamo crescendo, l’importante è crescere, tutti i cicli vincenti hanno impiegato tempo prima di diventare vincenti, questo non bisogna scordarlo. La Formula 1 è molto competitiva in questo momento, i nostri avversari così forti credo non lo siano mai stati, però a parte l’impegno c’è un’intera squadra che ci sta lavorando.”
 
Alla domanda rivolta ai piloti se abbiano mai paura in pista, Vettel risponde: “No non è presente la paura, penso che ci sia il rispetto per la situazione in cui ti trovi. Io e Charles abbiamo questa passione grande per le gare e abbiamo una sensazione fantastica quando siamo nell’auto, non ci viene lo spavento, l’amore per quel che fai è superiore ai rischi che ti devi sobbarcare.” 
 
Su cosa si provi a guidare una Ferrari, Leclerc racconta: “E’ difficilissimo spiegare cosa si prova. Sicuramente tantissima emozione. Mi ricordo ancora dei miei primi giri a Fiorano nella macchina rossa. E’ una macchina che ho sempre guardato… e non so neanche perché. Già da piccolo quando guardavo il Gran Premio da casa dei miei amici a Monaco, cercavo sempre la macchina rossa. Ogni mattina che mi guardo e sono ‘in rosso’, sono fiero e mi dà sempre un’emozione speciale.”
 
A proposito dei loro idoli. Leclerc: “Per me è sempre stato Ayrton Senna, una persona che ho sempre ammirato”. Vettel: “Michael (Schumacher) certamente. E’ stato quello che io ho veramente idealizzato, per me era un idolo. Era quello che stava nell’auto rossa, è quello che mi istillato la passione dell’auto rossa.” (fonte CHE TEMPO CHE FA)