MotoGp Catalogna Montmelò, streaming e diretta tv: dove vederlo

di redazione Blitz
Pubblicato il 17 giugno 2018 13:45 | Ultimo aggiornamento: 17 giugno 2018 13:54
MotoGp Catalogna, streaming e diretta tv: dove vederlo (foto Ansa)

MotoGp Catalogna, streaming e diretta tv: dove vederlo (foto Ansa)

MOTO GP – Il MotoGP della Catalogna 2018 sarà trasmesso in diretta televisiva per gli abbonati Sky sul canale Sky Sport 1 e in chiaro su Tv8. La gara potrà essere seguita in diretta streaming su SkyGo [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play].

Domenica 17 giugno

  • ore 9.40: warm up
    ore 14: Gara

La griglia di partenza

  • 1) J. Lorenzo (Ducati) 1:38.680;
  • 2) M. Marquez (Honda) +0.066;
  • 3) A. Dovizioso (Ducati) +0.243;
  • 4) M. Viñales (Yamaha) +0.465;
  • 5) A. Iannone (Suzuki) +0.468;
  • 6) D. Petrucci (Ducati) +0.498;
  • 7) V. Rossi (Yamaha) +0.586;
  • 8) J. Zarco (Yamaha) +0.651;
  • 9) T. Rabat (Ducati) +0.824;
  • 10) C. Crutchlow (Honda) +0.876;
  • 11) D.Pedrosa (Honda) +1:015;
  • 12) T.Nakagami (Honda) +1:208.

Moto: Catalogna; Lorenzo in stato di grazia, la pole è sua

Continua il momento magico di Jorge Lorenzo che dopo aver vinto il gran premio del Mugello due settimane fa, a Montmelò conquista la pole position (la prima con la Ducati) del gran premio di Catalogna e   promette battaglia. Lo spagnolo della Ducati nelle qualifiche precede la Honda di Marc Marquez ed il compagno di squadra Andrea Dovizioso. Più indietro Valentino Rossi che chiude con il settimo tempo dopo aver fatto vedere belle cose im qualifica prima di perdere terreno per una scivolata nella Q2. Lorenzo è naturalmente soddisfatto: ”Una vittoria, come quella del Mugello, è più importante di una pole – dice ai microfoni di Sky – Sono comunque contento per questo risultato. E’ stata una qualifica in cui è stato fondamentale mantenere la calma, ho rischiato anche di cadere, ho spinto al massimo con la seconda gomma ed è andata bene”. Prima fila col terzo tempo per l’altra Ducati, quella di Andrea Dovizioso: “Sono molto contento – le sue parole – per me è difficile fare la prima fila. Un Lorenzo così competitivo ci ha aiutato ad avere le idee chiare su dove dobbiamo migliorare, siamo lì davanti per giocarcela con tutti”.

Dalla prima vittoria al Mugello in sella alla desmodromica alla prima pole sono passate meno di sue settimane e il numero 99 risfodera il martello per colpire, duro, ancora. 1:38.680s il suo miglior passaggio che dopo il primato della FP1 lo conferma il più in forma dell’appuntamento catalano fino a questo momento. Lorenzo non dominava una qualifica dal 2016, GP di Valencia e una Ducati non partiva al palo a Montmeló dall’epoca dorata di Casey Stoner (2008). In tanti provano a lottare contro Lorenzo. Lo fa Marc Marquez (Honda) che, arrivato dalla Q1, mette a referto il secondo tempo ma si ferma a 0,066s dalla vetta.

Ci prova fino alla fine anche Andrea Dovizioso dopo aver dominato la combinata delle libere. E terzo, in prima fila, e da quanto visto deciso a rompere i piani di vittoria al collega e rivale Ducati. Nella sfida di testa tra Marquez e Lorenzo, futuri compagni Honda, potrebbe inserirsi proprio il forlivese. Maverick Viñales (Yamaha) apre la seconda fila davanti ad Andrea Iannone (Suzuki Ecstar), poi Danilo Petrucci (Alma Pramac Racing). Settimo tempo per Valentino Rossi (Movistar Yamaha MotoGP) che non è distante dai primi.

Nella corsa alla migliore qualifica cade Cal Crutchlow (LCR Honda Castrol). Il britannico inizierà la settima gara stagionale dalla decima casella al fianco di Dani Pedrosa (Honda). A chiudere la quarta linea Takaaki Nakagami (LCR Honda Idemitsu) per la prima volta protagonista della Q2.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other