MotoGP, subbiglio in Stiria, 2 piloti licenziati in tronco, vince Ducati con Jorge Martin, Quartararo leader

di Enrico Pirondini
Pubblicato il 8 Agosto 2021 - 18:04 OLTRE 6 MESI FA
MotoGP, subbiglio in Stiria, 2 piloti licenziati in tronco, vince Ducati con Jorge Martin, Quartararo leader

MotoGP, subbiglio in Stiria, 2 piloti licenziati in tronco, vince Ducati con Jorge Martin, Quartararo leader

MotoGP, ribolle il circo attorno al GP di Stiria. Indignazione ai box del Red Bull Ring, in Austria. Sorpresa clamorosa: Danilo Petrucci, 30 anni, licenziato in tronco  dalla Ktm mentre era impegnato nelle qualifiche col compagno Lecuona.  Fuori entrambi.  Erano ancora in tuta quando è arrivata la comunicazione ufficiale. Lecuona ha pianto, Petrucci ha contestato i modi ruvidi (eufemismo) della scuderia arancione.

Tutto il Circus ha protestato in suo favore. La Ktm è stata sommersa dalle critiche. Incassata la valanga al cianuro, la  direzione arancione (Pit Beirer) ha riconosciuto la pesante gaffe e fatto le dovute scuse. Petrucci e Lecuona a fine stagione sarano rimpiazzati da Fernandez e da un giovane.

Tradizione del MotoGP favorevole alle moto italiane. Nelle ultime sei gare disputate al Red Bull Ring cinque sono state vinte dalla Rossa (3 Dovizioso, una ciascuno Andrea Iannone e Jorge Lorenzo).

E la sesta? È  andata in fumo all’ultima curva. Jack Miller era impegnato a controllare la Ktm di Pol Espargaro, è spuntato Miguel Oliveira è in volata  ha fregato tutti. Succede.

Il Warm-Up del mattino domenicale è stata vinto da Marquez davanti a Miller e Vinales. Quarto Lecuona, quinto Bagnaia. A seguire Zarco, Martin, A.Marquez e A. Espargaro. Decimo Oliveira con un ritardo di 1”274. Gara iniziata alle 8.45.

Griglia di partenza del MotoGP annunciata e con qualche gradevole sorpresa.

Ad esempio Jorge Martin, alla sua prima stagione in MotoGP. Sabato ha infilato la pole con la sua Ducati Pramac guadagnandosi la prima fila accanto a Bagnaia e Quartararo.

In seconda fila altre due Ducati (Miller e Zarco) ai lati della Suzuki dello spagnolo Mir. In terza fila tre moto di tre scuderie: l’Aprilia di A.Espargaro, la Honda di M.Marquez e la Yamaha di Vinales. In quarta due Honda (Nakagami, A.Marquez) e la Ktm del portoghese Oliveira. In quinta fila Rins, Pedrosa e P.Espargaro.

Relegati in sesta fila i due fratelli (Valentino Rossi e Luca Marini) con la Ktm di Binder. A seguire Lecuona, Bastianini e Salvatori. Chiudono in ottava fila  la terza Ktm dì Petrucci e la Yamaha Petronas  del collaudatore britannico Cal Crutchlow. Ultimo ma pur sempre con un palmares di 169 gare disputate con 19 podi. Ultimo ad un secondo e mezzo da Martin. A 35 anni suonati. Per dire.

Tradizione rispettata al Moto GP

La Ducati vince ancora sul Red Bull Ring. Sesta vittoria delle ultime sette gare. E svetta sul podio con un aspirante fenomeno, Jorge Martin, 23 anni, spagnolo di Madrid. Primo dall’inizio alla fine. Con record della pista.

E primo successo in carriera nella top class. Fantastico. Commovente.  Ha dominato tutti e 28 i giri ( 120,9 km ). È veloce e frena forte. Ha messo in fila fior di campioni come Mir, Quartararo, Zarco, quinto il giovanissimo giapponese Nakagami. Una vittoria limpida con la Ducati Pramac, scuderia satellite della Rossa di Borgo Panigale. Ha deluso invece la Ducati ufficiale: Pecco Bagnaia addirittura fuori dalla top ten ( 11esimo ), Valentino 13esimo ( è il terzo zero stagionale, resta in fondo alla graduatoria ).

Ma il vero vincitore di questo Gp Stiria è Fabio Quartararo. Non solo ha completato il podio ma ha rafforzato la classifica generale. È vero che il Motomondiale è ancora lungo. Ma le indicazioni che suggerisce la gara odierna lasciano pochi dubbi sull’esito finale. A meno che Bagnaia risolva ( presto ) il problema gomme.

È successo di tutto al terzo giro. Pedrosa è scivolato in curva, Salvadori ha centrato la sua Ktm provocando una grande fiammata tra le due moto. Bandiera rossa e gara interrotta per mezz’ora. Pedrosa si è alzato subito, Salvadori è finito al “ Medical center “ che ha diagnosticato una frattura al malleolo  e non è ripartito.

LA CLASSIFICA ( dopo 10 Gp su 18 )

Quartararo p. 172; Zarco 132;  Mir 121; Bagnaia 114; Miller 100; Vinales 95; Oliveira 85; Brad Binder 73; Alex Espargaro 61; Marc Marquez 58; Nakagami 52; Martin 48;  Rins 42; Morbidelli 40; Alex Marquez 34; Bastianini 31; Petrucci 26; Valentino Rossi 20; Luca Marini 16.

PROSSIMO GP – Domenica 15 agosto si corre il GP AUSTRIA, undicesimo appuntamento del Motomondiale 2021 sempre al Red Bull Ring di Spielberg . Ore 14.00.