Criminal fake: a scuola ti portano via i figli malati

di Lucio Fero
Pubblicato il 19 Agosto 2020 9:38 | Ultimo aggiornamento: 19 Agosto 2020 12:40
Criminal fake news: a scuola ti portano via i figli malati

Criminal fake: a scuola ti portano via i figli malati (Foto da Facebook)

Criminal fake, perché c’è fake e fake. Alcune sono fabbricate per fare soldi, altre per un sorta di vandalismo della realtà, altre ancora per scherzare sui santi e non solo sui fanti…

Ma quella che circola da ieri, quella messa in circolo ieri è una criminal-fake perché l’intento e la natura della bugia sono atti criminali.

CRIMINAL FAKE SCUOLA, TI PORTANO VIA I FIGLI MALATI

Mettere in giro una cosa così è atto criminale e la parola criminale non è nel caso in specie parola grossa, anzi. Non c’è solo la menzogna, la bugia. C’è anche la cattiveria programmata di ferire una psiche collettiva nel suo punto più fragile: i bambini.

Anzi nei suoi punti più fragili: i bambini, i figli e l’informazione abbinata al buon senso. La gente non sa, orecchia. Molta gente non sa e non vuole distinguere tra il sentito dire e il ripetuto magari su facebook e la realtà. Molta gente ignora più o meno volutamente i parametri del plausibile. Molti della pubblica opinione hanno i recettori adatti e predisposti al contagio con ogni veleno. Purché sia anti scienza, anti Stato, anti governo. E, se il veleno è anti logica, meglio ancora. Lo si assume non senza entusiasmo.

CENTRALE CRIMINALE

Per mettere in giro che il figlio/a che a scuola dovesse avere i sintomi del Covid viene subito sottratto ai genitori e portato in ospedale ci vuole una centrale criminale. Da quando pandemia è iniziata il problema, la linea, lo sforzo è stato quello di portare meno gente possibile in ospedale. Lo sanno tutti, tutti hanno ricevuto l’invito a non andare neanche al Pronto Soccorso in caso di sintomi. E’ così da mesi, far finta di non saperlo non è ingenuità.

Da mesi ogni giorno le tabelle con le decine di migliaia di contagiati tenuti a casa proprio per isolare, rompere la catena del contagio. Far finta di non saperlo è criminale. Come è pubblico, oltre che ovvio, in caso di sintomi di un alunno a scuola il protocollo sanitario prevede l’immediata chiamata dei genitori perché venga portato a casa. Inventarsi una sorta di rapimento in ospedale è criminale. Criminale tanto quanto gridare al fuoco in un cinema e poi vedere quanti si calpestano, feriscono  e ammazzano accalcandosi all’uscita. Genitori ai quali, come è pubblico, viene anche affidato il compito preventivo di misurare febbre e monitorare sintomi prima di mandare a scuola.

TRACCE DI NO VAX

Criminal fake, per ora autori e diffusori sono ignoti. Qualcuno però è stato, qualcuno ha per così dire ideato e stampato una sorta di modulo via web in cui il genitore non autorizza la scuola la deportare il figlio/a in ospedale. Le modalità di ideazione e stesura del simil modulo richiamano un modus operandi che è stato di vari focolai No Vax. Una somiglianza che non autorizza identificazioni ma che certo segnala una affinità culturale peraltro manifesta e rivendicata tra resistenti alla mascherina, negazionisti del Covid, No Vax e  inventori e cantori dello Stato Mondiale della Repressione.