Pagina 5 - Gossip

Albano Carrisi e il bacio “più bello” di Loredana Lecciso FOTO

Albano Carrisi e il bacio "più bello" di Loredana Lecciso FOTO

Albano Carrisi e il bacio “più bello” di Loredana Lecciso (foto Instagram)

CELLINO SAN MARCO – Albano Carrisi torna a Cellino San Marco e Loredana Lecciso lo accoglie con un bel bacio, che poi posta su Instagram con questo commento: “Il bacio più bello”. E’ stata una settimana bella piena per il cantante pugliese, che è stato operato per infarto e poi è stato annunciato come prossimo big al Festival di Sanremo.

“Ammazza e che carico di emozione”: aveva scherzato Al Bano, caldo la sua presenza nel cast dei Big del prossimo festival di Sanremo, annunciata da Carlo Conti in diretta su Rai1. “Sono contentissimo, anche di tornare in gara. Andare all’Ariston come ospite d’onore è fantastico, ma essere in gara vuol dire che sono veramente a Sanremo”. Al festival Al Bano porterà “una romanza, un pezzo di Maurizio Fabrizio, una delle più belle penne musicali che ci siano in Italia, autore dei Migliori anni della nostra vita, di Almeno tu nell’universo, E’ la mia vita, Storie di tutti i giorni. Speriamo che vada bene. Ora mi aspetta obbligatoriamente un periodo di riposo. Poi tornerò in pista”.

“La grande paura è passata: ora bisogna stabilizzare bene questo cuore che sta ballando e poi andremo avanti con lo slancio di sempre”, aveva dal letto dell’ospedale Santo Spirito a Roma, dove è stato operato d’urgenza ieri sera per un infarto che lo ha colpito durante le prove del concerto di Natale, Al Bano racconta la sua esperienza, “superata alla grande per fortuna”, e conferma quella forza d’animo che lo ha accompagnato durante la sua lunga carriera. “Finché hai la generosità vai tranquillo, dai e ti sarà dato”, dice all’Ansa il cantante di Cellino San Marco, 73 anni.

“Me ne andrò in famiglia qualche giorno prima del previsto: per fortuna sotto quel cielo nulla di nuovo”, sottolinea, ringraziando “i medici che sono stati molto bravi”. “Ieri pomeriggio stavo facendo le prove per il concerto di Natale (all’Auditorium della Conciliazione, in onda il 24 dicembre su Canale 5) – racconta Al Bano – quando ho avvertito un dolore al petto: pensavo che fosse un problema reumatico. Dopo un po’ è passato, per tornare poi ancora più forte di prima. Allora siamo andati in taxi al pronto soccorso del Santo Spirito, dove mi hanno diagnosticato un infarto in atto. Si è deciso di operare: dopo tre ore di intervento, a mezzanotte e mezza, ero fuori della sala operatoria”. Durante l’operazione, svolta in sedazione parziale, il cantante ha avuto modo di seguire “tutto quello che stava accadendo, con il medico, fantastico, che mi raccontava tutto minuto dopo minuto”. Il riposo forzato non impedisce al’artista pugliese di pensare al prossimo festival di Sanremo: il suo nome è dato tra i papabili tra i Big, che saranno annunciati ufficialmente lunedì in diretta su Rai1, nel corso della serata Sarà Sanremo.

“Aspettiamo il 12, vediamo cosa dice la commissione. Posso dire però di aver presentato un brano bellissimo, scritto da Maurizio Fabrizio, una romanza, se vogliamo in controtendenza”. Se lo vedremo comunque come guest star nel nuovo film di Fausto Brizzi, Poveri ma ricchi, nelle sale dal 15 dicembre, il cantante ha un calendario già fitto di impegni per il nuovo anno, “cinque concerti in Germania con Romina Power, poi in Sardegna… Ma se sarò a Sanremo, voglio arrivarci in piena forma, completo di tutto”, dice Al Bano, accompagnato come sempre dall’affetto della gente, “che per fortuna in tanti anni non è mai mancato”. La notizia dell’infarto e dell’operazione ha fatto il giro dei social e l’hashtag #AlBano è rimasto per tutta la giornata tra i trending topic di Twitter. Tanti i messaggi di affetto da parte dei personaggi dello spettacolo – da Simona Ventura e Gianni Morandi – e dei fan, e qualcuno è arrivato a ‘lanciare’ il nome di Al Bano nelle consultazioni per il futuro governo. “Ah no – ironizza il cantante – con me non si può scherzare su questi temi, non sono un uomo giusto per la politica, diventerei pericoloso”.

To Top