Matteo Berrettini, chi è la fidanzata Ajla Tomljanovic: come è nata la loro storia d’amore

di FIlippo Limoncelli
Pubblicato il 10 Maggio 2021 17:11 | Ultimo aggiornamento: 10 Maggio 2021 17:11
Matteo Berrettini fidanzata Ajla Tomljanovic

Matteo Berrettini, chi è la fidanzata Ajla Tomljanovic: come è nata la loro storia d’amore

Matteo Berrettini, numero 9 della classifica Atp, è fidanzato dal 2019 con Ajla Tomljanovic, collega croata naturalizzata australiana. Una storia nata durante un torneo a Wimbledon come lui stesso ha raccontato.

Chi è Ajla Tomljanovic, la fidanzata di Matteo Berrettini

Ajla Tomljanovic, nata a Zagabria il 7 maggio 1993, ha tre anni in più di Matteo. Lei è la figlia di Ratko Tomljanovic, campione europeo di pallamano nel 1992 e nel 1993. Tra le sue vittorie si ricorda il trionfo al Roland Garros 2014 contro la numero 3 al mondo Agnieszka Radwańska. Per due anni, dal 2015 al 2017, è stata legata a un altro tennista, il connazionale Nick Kyrgios, ma la loro storia è finita per un tradimento di lui.

Matteo Berrettini racconta la storia d’amore con Ajla Tomljanovic

“Come è iniziata la nostra storia? Ci siamo conosciuti, abbiamo iniziato a passare del tempo insieme… Di solito si comincia così, no?” svelava Ajla Tomljanovic al format Tennis United. Berrettini ha aggiunto di averla corteggiata parecchio: “Non è stato facile conquistarla, in quel periodo ho dovuto lottare più fuori dal campo che dentro al campo”.

Se prima della pandemia gli impegni lavorativi li obbligavano a stare spesso lontani, i due hanno trascorso il lockdown insieme in Florida, sperimentando per la prima volta la convivenza. E come lui stesso ha ammesso alla Gazzetta dello Sport, quel tempo insieme è servito: “Passare da questo a stare sempre insieme per tre mesi è… pesante, anche se è una cosa bella. Soprattutto ci siamo anche allenati insieme, e lì ognuno ha la sua mentalità: io vivo l’allenamento in modo più rilassato, lei è un po’ troppo seria e quando scherzavo troppo si arrabbiava. Queste cose ci hanno fatto crescere tanto. Se non ci siamo lasciati dopo questa quarantena non so quando…”.