Arabia Saudita. Cinque stranieri decapitati, corpi esposti da elicottero

Pubblicato il 8 Maggio 2015 8:42 | Ultimo aggiornamento: 8 Maggio 2015 8:42
Decapitazione in Arabia Saudita

Decapitazione in Arabia Saudita

LIBANO, BEIRUT – Cinque persone, tutte straniere, accusate di omicidio e rapina sono state giustiziati in Arabia Saudita. Dopo la decapitazione, avvenuta con la spada come consuetudine nel Paese, i corpi sono stati issati su un elicottero e mostrati in pubblico.

Lo riferiscono organizzazioni per i diritti umani citate da alcuni media internazionali. Lunedì scorso il ministero degli interni saudita aveva annunciato la decapitazione dei cinque cittadini stranieri – due dello Yemen, uno del Ciad, uno eritreo e un sudanese – condannati a morte per aver ucciso, a scopo di rapina, una guardia indiana.

Le esecuzioni sono avvenute a Jedda, e secondo il rapporto delle ong, dopo decapitazione con la spada, i funzionari hanno fatto “penzolare i corpi da un elicottero per mostrarli al pubblico”.