Cocaina sul pene: amante muore di overdose. Ora lui dovrà pagare risarcimento al vedovo

di Caterina Galloni
Pubblicato il 14 Marzo 2021 18:00 | Ultimo aggiornamento: 14 Marzo 2021 8:18
Cocaina sul pene: amante muore di overdose. Ora lui dovrà pagare risarcimento al vedovo

Cocaina sul pene: amante muore di overdose. Ora lui dovrà pagare risarcimento al vedovo (foto Ansa)

Andreas Niederbichler, il chirurgo tedesco condannato nel 2019 a nove anni di carcere per aver ucciso l’amante Yvonne M., cospargendo il pene di cocaina e lei aveva praticato ses** orale, ora dovrà pagare un risarcimento di circa 30.000 euro al vedovo e al figlio della vittima.

Niederbichler è dietro le sbarre per aver ingannato l’amante che non sapeva di stare assumendo cocaina ed è morta per overdose.

Quando nel corso del processo a Magdeburgo, in Germania, sono emersi i dettagli della sua vita ses*uale, il chirurgo, che ora ha 45 anni, è stato paragonato a Christian Grey, il protagonista di Cinquanta Sfumature. È emerso che aveva fatto assumere cocaina almeno ad altre tre donne affinché soddisfacessero meglio le sue esigenze erotiche. Yvonne M., parrucchiera di 38 anni, era un’ex paziente e aveva una relazione di lunga data con il chirurgo, si fidava completamente di lui. Un amico ha raccontato:

L’amica della donna: “Per lei lui era come Christian Grey di Cinquanta sfumature di grigio”

“Yvonne voleva lasciare suo marito per Niederbichler. Per lei era come Christian Grey di Cinquanta sfumature di grigio”. Ma dopo aver praticato se*so orale è rimasta senza respiro ed è collassata, l’autopsia aveva rivelato che era morta per overdose di cocaina.

Nel 2019 Niederbichler è stato condannato a nove anni, giudicato colpevole di tre reati di stupro e uno per lesioni personali aggravate che ha portato alla morte della donna. In seguito a una causa civile per omicidio colposo, un tribunale ha concesso un risarcimento alla famiglia di Yvonne.

Il giudice Steffi Ewald ha ordinato al chirurgo di pagare i funerali costati circa 8.500 euro, più i benefit per il vedovo e il figlio, 10.000 euro ciascuno. Niederbichler, ex primario della clinica Ameos di chirurgia plastica estetica e della mano, ad Halberstadt in Sassonia-Anhalt, ha sempre negato di drogare le donne. Ma un appello contro la sua condanna è stato respinto. (Fonte: SUN)