Comfyballs, Usa bocciano nome boxer per “balls” (in italiano “palle”): “Troppo volgare”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Dicembre 2014 1:11 | Ultimo aggiornamento: 12 Dicembre 2014 1:11

WASHINGTON – I produttori norvegesi di boxer maschili “Comfyballs” non hanno potuto depositare negli Stati Uniti il loro marchio all’ufficio brevetti, giudicato troppo volgare per la parola “balls”, ossia “palle”.

Il fondatore dell’azienda Anders Selvig ha detto di aver regolarmente presentato domanda all’Us Patent and Trademark Office all’inizio di quest’anno con l’obiettivo di poter ricevere il via libera per importare i suoi prodotti all’interno del ricco mercato nord americano. L’ufficio ha però risposto che il nome scelto per i boxer è troppo volgare e diretto, quindi offensivo.

La sentenza è arrivata dopo la mobilitazione della American Family Association, lobby di mamme conservatrici che ha giudicato il nome “Comfyballs” come una vera e propria indecenza.

Selvig ha spiegato che “per fortuna gli europei hanno una visione più morbida su quello che è considerato volgare e [l’Unione europea] ha permesso a “Comfyballs” di essere venduta senza problemi già dall’inizio di quest’anno”.

Comfyballs sfrutta la “tecnologia PackageFront” che, secondo l’azienda crea il massimo comfort riducendo il trasferimento di calore e limitando i movimenti delle parti intime maschili.

Comfyballs, Usa bocciano nome boxer per "balls" (in italiano "palle"): "Troppo volgare"

Comfyballs, Usa bocciano nome boxer per “balls” (in italiano “palle”): “Troppo volgare”