Scambi di coppia e orge… Mark e Christy Kidd ora ne sono dipendenti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Novembre 2014 14:39 | Ultimo aggiornamento: 18 Novembre 2014 14:39
Scambi di coppia e orge... Mark e Christy Kidd ora ne sono dipendenti

Una scena del film “Eyes Wide Shut”

ROMA – Mark e Christy Kidd sono una coppia di New York che ha da poco scoperto il mondo degli scambi di coppia. “Nel 90% dei casi sono le donne a condurre il gioco, a cercare uno scambio, oppure a prendere l’iniziativa durante il sesso di gruppo”.

Mark e Christy hanno scritto tutti i loro racconti  e le loro avventure nel mondo delle orge in un libro chiamato “A Modern Marriage”

La coppia racconta come ha scoperto, quasi per caso, questo mondo:

Ci sembrava una festa come un’altra, gente che beveva e conversava in un loft in centro città. Stavamo per andarcene quando notammo una tenda e una guardia accanto. Entrammo e ci trovammo in questo altro mondo, dove tutti facevano sesso, a terra, sul letto, contro il muro. Molti guardavano e basta. Era sconcertante e allo stesso tempo intrigante.

Non scappammo subito, ci venne spontaneo guardare. Nei giorni seguenti fu inevitabile toccare l’argomento. Sessualmente eravamo incendiati da ciò che avevamo visto. La reazione era così viscerale che dovevamo esplorare. Per prima cosa andammo su internet. Digitammo la parola “scambisti” e trovammo il sito “AdultFriendFinder.com”. Ci gingillammo per quasi un anno, poi avvenne il primo incontro, ma fu troppo strano. La coppia si presentò nel motel con una busta piena di “sex toys” e noi ci sentimmo a disagio. Ce ne andammo via. Non eravamo preparati a questo.

Ma la gelosia?

Avevamo ancora molti problemi di gelosia. Era difficile accettare l’idea che potessimo fare sesso con altri. Alla fine però abbiamo trovato il club che faceva per noi e soprattutto abbiamo incontrato una coppia-mentore di Brooklyn che ci ha ispirato, ci ha spiegato come divertirsi e lasciare fuori tutto quello che è personale.

Abbiamo imparato che il sesso è sesso, separato dal resto. Abbiamo combattuto la gelosia, parlando molto. E’ una decisione reciproca. Facciamo tutto insieme, sulla base della trasparenza e della fiducia. Non è una cosa per tutti, ma noi ci siamo riusciti.