Stupro Fortezza, procura non fa ricorso: assoluzione definitiva

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 luglio 2015 18:41 | Ultimo aggiornamento: 21 luglio 2015 18:41
Stupro Fortezza, procura non fa ricorso: assoluzione definitiva

Stupro Fortezza, procura non fa ricorso: assoluzione definitiva

FIRENZE – La procura generale di Firenze non ha presentato ricorso per Cassazione avverso la sentenza della Corte di appello con la quale sono stati assolti sei giovani accusati di aver violentato una ragazza nel 2008 a Firenze.

I termini per il ricorso alla Suprema Corte sono scaduti il 18 luglio scorso, e la sentenza è diventata quindi definitiva. Il rapporto avvenne in un’auto parcheggiata nelle vicinanze della Fortezza da Basso. All’epoca dei fatti gli imputati, tutti italiani, avevano fra i 20 e i 25 anni, la ragazza ne aveva 23.

In primo grado, il gruppo venne condannato per aver abusato delle condizioni di inferiorità psichica e fisica della ragazza, che sarebbe stata ubriaca. Secondo i giudici d’appello, invece, la ragazza, “se anche non sobria”, sarebbe stata comunque “presente a se stessa”. La sua versione per i giudici è stata ritenuta “vacillante” e smentita “clamorosamente” dai riscontri.

La notizia arriva proprio nel giorno in cui la vittima della violenza, sul blog “Abbattiamo i muri” ha scritto una lunga e dura lettera ai giudici che non le hanno creduto: per la lettera clicca qui