Uccide e mangia genitali dello stupratore della moglie

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Novembre 2015 16:38 | Ultimo aggiornamento: 17 Novembre 2015 16:38
Uccide e mangia genitali dello stupratore della moglie

Uccide e mangia genitali dello stupratore della moglie

GIACARTA – Ha ucciso un uomo, lo ha evirato, ne ha mangiato i genitali e poi lo ha bruciato. Questa la vendetta che un uomo ha inflitto al presunto stupratore della moglie. L’uomo ha detto agli agenti di aver “curato il suo dolore” e vendicato così l’onore della consorte. Rudi Efendi, 30 anni, è stato arrestato insieme alla moglie dalla polizia di Giacarta, in Indonesia, con l’accusa di omicidio.

Il sito Metro scrive che la giovane coppia si era appena sposata, ma una settimana prima delle nozze la sposa ha confidato al marito di non essere più vergine, perché il suo ex fidanzata l’aveva stuprata. Rudi allora ha deciso di vendicare l’onore della moglie punendo il presunto stupratore. La donna ha fissato un appuntamento con il suo ex fidanzato, ma all’incontro si è presentato il marito.

Efedi allora ha aggredito la vittima: prima lo h accoltellato e ucciso, poi lo ha evirato e infine ha dato fuoco all’auto con dentro il corpo, trovato poi carbonizzato dagli agenti. Non contento lo sposo ha anche fritto e mangiato il pene della sua vittima, spiegando durante l’interrogatorio:

“L’ho mangiato per curare il mio dolore al cuore verso la vittima”.

La coppia è stata arrestata e deve rispondere di omicidio. Efendi ha confessato il brutale reato agli agenti, ma ha anche dichiarato che la moglie non sapeva delle sue intenzione e che è totalmente estranea ai fatti.