Bardonecchia, la Francia sospende i controlli alla frontiera. La Procura di Torino apre un fascicolo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 aprile 2018 15:19 | Ultimo aggiornamento: 1 aprile 2018 18:04
Bardonecchia, la Francia sospende i controlli alla frontiera. La Procura di Torino apre un fascicolo (foto Ansa)

Bardonecchia, la Francia sospende i controlli alla frontiera. La Procura di Torino apre un fascicolo (foto Ansa)

ROMA – Mentre la tensione tra Francia e Italia, dopo i fatti Bardonecchia, sale di ora in ora, Parigi fa sapere di aver sospeso i controlli alla frontiera.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela gratis da Google Play.

“Ho chiesto ai doganieri – dice infatti il ministro francese ai Conti pubblici Gérald Darmanin -, che non hanno fatto nulla di illegale, di sospendere il funzionamento del nostro accordo, in attesa di una mia visita al governo italiano. Se bisogna rivedere l’accordo, ovviamente lo faremo”. Darmanin ha poi sottolineato in un tweet che “l’Italia è una nazione sorella”.

E intanto sulla vicenda di Bardonecchia la Procura di Torino ha aperto un fascicolo d’indagine per abuso in atti di ufficio, violenza privata e violazione di domicilio. Per ora il procedimento è a carico di ignoti, perché non si conoscono le generalità degli agenti francesi responsabili dell’irruzione. Si sta inoltre valutando anche l’eventuale sussistenza del reato di perquisizione illegale.

“Considero grave quello che è avvenuto a Bardonecchia – dice Marco Minniti in una intervista al Giornale – Con tempestività si è convocato l’ambasciatore francese a Roma e la nota della Famesina, a cui come appare evidente si è lavorato insieme, rappresenta la posizione di tutto il governo. In sintesi, a un fatto grave c’è stata una risposta all’altezza da parte dell’Italia”.