Attentato Lega a Gemonio: scarcerato il giovane fermato

Pubblicato il 3 Gennaio 2011 - 14:22 OLTRE 6 MESI FA

Umberto Bossi

Il giovane fermato con l’accusa di aver partecipato ai danneggiamenti, con due grossi petardi, della sede della Lega Nord di Gemonio verrà scarcerato nelle prossime ore: lo si è appreso a conclusione dell’interrogatorio di convalida del fermo da parte del gip, nel carcere dei Miogni di Varese.

Il gip Giuseppe Battarino non ha dunque convalidato il fermo effettuato dalla polizia in seguito all’esplosione avvenuta nella notte fra il 28 e il 29 dicembre, nei locali del Carroccio a una cinquantina di metri dall’abitazione di Umberto Bossi. Il giovane era accusato di possesso di oggetti vietati e pericolosi. Insieme a lui polizia e carabinieri, che stanno conducendo le indagini congiuntamente, hanno denunciato anche altri due ragazzi di 26 e 29 anni.