Bruxelles, Jessica Polo e la casa negata: “Sei della Lega, non ti affitto la stanza”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 giugno 2019 0:00 | Ultimo aggiornamento: 14 giugno 2019 8:08
Jessica Polo, casa in affitto negata a Bruxelles perchè è leghista

Bruxelles, Jessica Polo e la casa negata: “Sei della Lega, non ti affitto la stanza”

BRUXELLES – Jessica Polo è stata protagonista di una disavventura a Bruxelles. L’esponente della Lega si è vista rifiutare una stanza in affitto in Belgio proprio per la sua appartenenza politica. “Sei della Lega? Non ti affitto casa”, si è sentita rispondere l’assistente di un parlamentare europeo del Carroccio.

A raccontare quanto accaduto è Paolo Borchia, eletto deputato europeo, sul suo profilo Facebook. Borchia spiega che Jessica si era rivolta a un affittacamere italiano a Bruxelles, ma la risposta non le è piaciuta: “Mi dispiace, ma la casa è una casa di sinistra dove le opinioni politiche contano molto”.

La giovane spiega di essere pronta a trovare una sistemazione e ha ironizzato: “Mi spiace, mi ero rivolta ad affittacamere del nostro Paese, scrivendo nella nostra lingua. Vorrà dire che mi rivolgerò a non italiani, ora…”. Borchia ha commentato su Twitter: “Non amo la dietrologia, ma le assonanze tra una certa sinistra moderna e alcuni regimi del passato iniziano ad essere impressionanti”. Tanti i commenti al post di Borchia, alcuni di solidarietà e altri che invece ricordano: “Sono venti anni che seminate odio, ora raccogliete i frutti”.

5 x 1000