Casini, l’unico a parlare il giorno di Natale: “Né con Berlusconi, né Vendola”

Pubblicato il 25 Dicembre 2012 20:26 | Ultimo aggiornamento: 25 Dicembre 2012 21:49
Casini, l'unico a parlare il giorno di Natale: "Né con Berlusconi, né Vendola"

Il leader Udc, Pier Ferdinando Casini (Foto Lapresse)

ROMA – In questo Natale di política quasi silente, l’unico a parlare è il leader dell’Udc, Pier Ferdinando Casini, che in un video-messaggio di auguri su Youtube ribadisce il suo invito a proseguire con l’Agenda Monti. “Né con Berlusconi, né con Vendola“.

Speriamo che nel 2013 gli italiani non ricadano negli inganni riproposti in questi giorni da Berlusconi”, dice Casini, ma nemmeno ”nella tentazione opposta” di una ”coalizione troppo ‘sinistra’, con Vendola e le sue ricette ideologiche che pensavamo confinate nel passato”.

”Speriamo che nel 2013 gli italiani non ricadano nelle promesse del passato, negli inganni che vengono riproposti in questi giorni con forza da Berlusconi e dai suoi alleati: li abbiamo visti alla prova e hanno fallito. Noi siamo entrati 5 anni fa in Parlamento, battuti in partenza e emarginati. Ma i fatti, che sono più importanti delle nostre chiacchiere, hanno progressivamente portato la ragione dalla nostra parte e siamo riusciti a creare questo governo di responsabilità nazionale che è stato indispensabile per evitare che Roma facesse la fine di Atene”, afferma Casini.

Ma, prosegue, ”non cadiamo nella tentazione opposta di una coalizione troppo ‘sinistra’, con Vendola”. C’è ”un’agenda Monti, c’è un lavoro iniziato, ci sono i sacrifici che gli italiani hanno fatto: non disperdiamo tutto questo. C’è ancora molto da lavorare, continuiamo il lavoro nell’anno prossimo”.