Elezioni, in Alto Adige Maria Elena Boschi salvata dalla Svp. Pd perde il 10%

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 marzo 2018 8:48 | Ultimo aggiornamento: 7 marzo 2018 9:53
Elezioni, in Alto Adige Maria Elena Boschi salvata dalla Svp. Pd perde il 10%

Elezioni, in Alto Adige Maria Elena Boschi salvata dalla Svp. Pd perde il 10%

BOLZANO – In Alto Adige Maria Elena Boschi salvata dalla Svp: il Pd prende il 10% in meno di 5 anni fa e in provincia è solo il quarto partito. La Boschi infatti è stata eletta con il 41,2%. Ma anche l’Alto Adige non è stato immune al crollo dei democratici: nello stesso collegio cinque anni fa Francesco Palermo aveva ottenuto il 10% in più. E ancora: dei 37.793 voti presi dalla Boschi, più di 22mila arrivano dalla Svp. Il posto a Montecitorio le è stato garantito dagli elettori di lingua tedesca della Südtiroler Volkspartei, mentre il Pd in Provincia autonoma è stato superato nettamente dal Movimento 5 stelle (13,94% alla Camera contro 8,47%), ma anche dalla Lega.

Come scrive Il Fatto Quotidiano:

Nel complesso l’Alto Adige continua a rimanere autonoma anche nel voto. Gli elettori della comunità tedesca hanno premiato ancora una volta il loro partito di governo, quella Svp che nei collegi uninominali di Merano e Bressanone ha superato il 60%. Ma il voto di protesta è arrivato anche nella Provincia più ricca d’Italia, dove il M5s ha ottenuto un 5% in più rispetto al 2013 e la Lega è passata dallo 0,94% al 9,63% alla Camera. L’effetto è evidente laddove la comunità italiana è più presente, quindi nella città di Bolzano. Nel capoluogo governato da Renzo Caramaschi (centrosinistra), eletto meno di due anni fa con il 22,32% al primo turno, i 5 stelle sono diventati il primo partito e il Carroccio ha ottenuto appena 300 voti in meno del Pd.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other