Fabrizio Barca: Governo Monti inutile, Pd per pochi perde. Autocritica saggia

Pubblicato il 9 Giugno 2013 10:55 | Ultimo aggiornamento: 9 Giugno 2013 10:55
Fabrizio Barca

Fabrizio Barca

BARI – Fabrizio Barca, ex ministro del Governo Monti e tra i leader emergenti del Pd, ha detto due cose che vanno scolpite:

1. il Governo Monti è stato inutile (c’è anche chi pensa che sia stato dannoso);

2. il Pd è un fallimento perché è in mano a pochi anzi pochissimi.

Non sono grandi rivelazioni, perché sono cose arcinote, Ma fa shock che lo dica Fabrizio Barca, uno della nobiltà ex comunista (il padre, Luciano Barca, apparteneva all’empireo del vecchio Pci) e che è stato anche ministro della coesione territoriale con Mario Monti.

L’occasione per dirlo è stata data a Fabrizio Barca sabato sera a Bari da un incontro con i giovani del Pd. Ha dett Fabrizio Barca:

“A livello nazionale falliamo da venti anni a causa di una ipotesi che si è infiltrata nella testa di tutta la sinistra italiana, generando impotenza. L’ipotesi è che un Paese si governa bene se il potere è concentrato nelle mani di pochissime persone. E la sinistra si è convinta di questo assunto”.

Uno sguardo al futuro:

“Il Partito democratico mi è apparso, con le sue grandi debolezze come una grande risorsa inutilizzata del Paese. Io credo che dobbiamo convincerci che il partito che vogliamo serve per governare”.

L’autocritica:

”Io ho fatto parte di un governo di tecnici ma non mi pare abbiamo risolto i problemi del Paese”.

[…]

”L

a produzione di beni pubblici richiede il coinvolgimento di migliaia di persone. Con la partecipazione si fanno le cose che altrimenti non si fanno:bisogna dare a tutti la chance di dire la propria”.