Pdl, Fabrizio Cicchitto: “Forza Italia non funzionerà, troppo fideistica”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Ottobre 2013 9:17 | Ultimo aggiornamento: 28 Ottobre 2013 9:23
Pdl, Fabrizio Cicchitto: "Forza Italia non funzionerà, troppo fideistica"

Pdl, Fabrizio Cicchitto: “Forza Italia non funzionerà, troppo fideistica” (Foto LaPresse)

ROMA – “Forza Italia non funzionerà, è troppo fideistica”. Fabrizio Cicchitto, Pdl, in un’intervista a La Stampa ha dichiarato di non accettare la proposta di ”coniugare insieme la continuità berlusconiana e il rinnovamento rappresentato da Alfano”. Per Cicchitto si tratta di ”un errore tragico, un’operazione il cui rischio è quello di mettere in piedi un movimento fideistico ed estremista, esattamente il contrario del partito a maglie larghe di stampo liberal-moderato lanciato nel 1994”.

Cicchitto spiega che così la nuova Forza Italia ”non funzionerebbe” perché ”sarebbe sostenuta solo dallo zoccolo duro e le sfuggirebbe tutta una vasta area di centro. Se poi aggiungiamo la sciagurata ipotesi di una crisi di governo che qualche falco ma non aquila vorrebbe innescare in tempi brevi, il movimento imboccherebbe la china dell’estremismo, evitata in extremis da Berlusconi stesso il 2 ottobre scorso”.

Per Cicchitto non è sufficiente ”cambiare l’insegna”, da Pdl a Forza Italia, per recuperare i ”6 milioni di voti” che sono mancati alle ultime elezioni politiche, nonostante ”la leadership di Berlusconi” abbia ”evitato una sconfitta”. Peraltro, aggiunge, ”non è che nel nome della fedeltà cieca e assoluta si può tappare la bocca a chi solleva problemi seri sul partito da mettere in piedi, su dove si vuole andare. E su quello che conviene allo stesso Berlusconi”.