Il ministro Prestigiacomo: “Lascio il Pdl… ma resto nel Governo”

Pubblicato il 22 Dicembre 2010 14:14 | Ultimo aggiornamento: 22 Dicembre 2010 14:32

Era nell’aria ma poi sembrava non se ne dovessa fare più nulla. E invece il ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo ha annunciato di lasciare il Pdl, “ma resto al Governo”.  Il ministro dell’Ambiente, finora fedelissima di Silvio Berlusconi, gli ha dato quindi il ben servito per andare con tutta probabilità con Forza del Sud, il neonato partito di Gianfranco Miccichè.

La bionda ministra, dopo le tensioni con il collega dell’Economia Giulio Tremonti, seguirà quindi il politico siciliano, uscito da poco dal Pdl per dare vita alla nuova sigla. In effetti è da tempo che la Prestigiacomo resta fredda sulle scelte del partito con i finiani e si è già beccata le critiche di Giorgio Stracquadanio del Pdl proprio per il suo silenzio. Inoltre il capo dell’ambiente era nella prime file nel giorno d’esordio di Forza del Sud. Allora era solo osservatrice e adesso?

Visibilmente scossa e in lacrime, Stefania Prestigiacomo dice ai giornalisti che di ”non riconoscersi più” nel Pdl. In polemica con Fabrizio Cicchitto, sottolinea: ”sono amareggiata per come sono andate le cose in Aula, pertanto, non mi riconosco piu’ in questo Pdl, mi dimetto, me ne vado al gruppo misto, ma resto al governo. Ovviamente poi chiariro’ tutto questo con il presidente Berlusconi”. ”Di sicuro – aggiunge Prestigiacomo – Fabrizio Cicchitto non può essere più il mio capogruppo”.