Il “responsabile” Razzi: “Mi sono comprato casa, il mutuo me lo pago io con lo stipendio di parlamentare”. Ma se avessero sciolto le Camere…

Pubblicato il 20 Gennaio 2011 19:31 | Ultimo aggiornamento: 20 Gennaio 2011 19:58

Antonio Razzi

Nessun mutuo pagato per il voto di fiducia a Berlusconi. Il “responsabile” Antonio Razzi mette le mani avanti:  ”Senza lo stipendio da parlamentare non compravo la casa”. Intervistato dalla Zanzara, in onda su Radio 24, ha chiarito la storia sul pagamento del mutuo.

”Nessuno mi ha offerto nulla – ha spiegato Razzi – per andare con Berlusconi. Ho la casa con il mutuo ma la pago io, perché per me sarebbe un’offesa. Senza lo stipendio da parlamentare non compravo l’appartamento: ho dato l’anticipo con i soldi della mia pensione e con lo stipendio da parlamentare mi pago il mutuo. E chi me li dava i soldi, se no?”, ha concluso Razzi.

Ma, se avessero sciolto le Camere dopo un’eventuale sfiducia al Governo Berlusconi, Razzi si sarebbe scordato lo stipendio da parlamentare, con conseguenti negative ripercussioni sul pagamento del mutuo.