Salvini condanna (dopo ore) aggressione di Daisy Osakue. Ma nega emergenza razzismo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 luglio 2018 14:37 | Ultimo aggiornamento: 30 luglio 2018 14:37
Matteo Salvini condanna (dopo ore) aggressione di Daisy Osakue. Ma nega emergenza razzismo

Salvini condanna (dopo ore) aggressione di Daisy Osakue. Ma nega emergenza razzismo (foto Ansa)

MONCALIERI – Matteo Salvini finalmente ha parlato di Daisy Osakue, l’atleta nera aggredita a Moncalieri (Torino) [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play]. Il ministro dell’Interno ha sì condannato l’episodio, ma le sue dichiarazioni sono arrivate a distanza di ore rispetto a quando l’episodio è stato reso pubblico (quando in media commenta gli episodi di cronaca in tempo reale o quasi). E soprattutto dice che in Italia non esiste un emergenza razzismo: sarà, ma intanto il lancio di uova contro Daisy è arrivato a poche ore dall’uccisione del marocchino di Aprilia, scambiato erroneamente per un ladro d’auto. E nelle ultime settimane sono aumentati in maniera sproporzionata gli episodi di stranieri presi di mira (anche con pistole), anche se non necessariamente coinvolti in episodi di reato.

“Spero di incontrarla e vederla gareggiare il prima possibile”, dice il vicepremier e ministro dell’Interno Salvini augurando una veloce guarigione all’atleta colpita da un uovo a Moncalieri. “Ogni aggressione – aggiunge – va punita e condannata, sono e sarò sempre a fianco di chi subisce violenza”.

“Emergenza razzismo in Italia? Non diciamo sciocchezze, ricordo che solo negli ultimi tre giorni, nel silenzio generale, la Polizia ha arrestato 95 immigrati, mentre altri 414 sono stati denunciati”. “Di certo – aggiunge – l’immigrazione di massa permessa dalla sinistra negli ultimi anni non ha aiutato, per questo sto lavorando per fermare scafisti e clandestini”.