Aereo Malaysia, Obama: “Sono stati i filorussi. Pronti a nuove sanzioni”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Luglio 2014 18:26 | Ultimo aggiornamento: 18 Luglio 2014 18:26
Obama: "Sono stati i filorussi. Pronti a nuove sanzioni"

Barack Obama (Foto Lapresse)

WASHINGTON – “L’abbattimento dellaereo della Malaysia Airlines è una tragedia globale. Serve un cessate il fuoco subito. Ma gli Stati Uniti non interverranno in Ucraina“: il presidente americano, Barack Obama, parla in conferenza stampa all’indomani dell’abbattimento del Boeing 777 e dell’inizio dell’offensiva terrestre israeliana nella Striscia di Gaza.

Obama difende Israele e il suo “diritto a difendersi” e attacca i ribelli ucraini filorussi: “L’aereo è stato abbattuto da un missile lanciato da un’area controllata da separatisti filorussi. Non è la prima volta. Un aereo da trasporto e un elicottero sono stati abbattuti nella stessa zona”. Non solo. Rilancia sulle sanzioni contro la Russia: “Siamo pronti a rafforzarle, se necessario”.

“I separatisti non possono abbattere gli aerei senza armi sofisticate e addestramento che viene dalla Russia. La violenza in Ucraina è stata facilitata dal sostegno russo. L’incidente aereo deve essere un campanello d’allarme” per l’Europa.