Libia, catturata dai ribelli una squadra delle forze speciali britanniche Sas

Pubblicato il 6 Marzo 2011 19:43 | Ultimo aggiornamento: 6 Marzo 2011 19:43

LONDRA – I ribelli libici hanno catturato nell’est del paese una squadra delle forze speciali britanniche, dopo che una missione diplomatica segreta per prendere contatto con l’opposizione era fallita.

I commando, probabilmente 8, appartenenti alle forze speciali Sas, sono stati arrestati insieme al diplomatico britannico che scortavano e che avrebbe dovuto prendere contatto con i ribelli. L’arrivo dei commando al fianco del diplomatico secondo il Sunday Times “ha innervosito le personalità dell’opposizione, che hanno ordinato che i soldati siano detenuti in una base militare” a Bengasi. Gli oppositori a Gheddafi, scrive il giornale, “temono che questo possa utilizzare qualsiasi prova di ingerenza militare occidentale per raccogliere il sostegno patriottico intorno al suo regime”.

Le forze speciali britanniche catturate dai ribelli libici ”stanno bene”, ha detto alla Reuters una fonte del movimento di rivolta libico di Bengasi, che ha aggiunto che si trovano ”in mani sicure” e che la situazione verrà ”presto risolta”.

”Le truppe ribelli – ha confermato la fonte – hanno davvero preso in ostaggio membri delle forze speciali britanniche. Non potevano stabilire con certezza se erano forze amiche o nemiche. Per la nostra stessa sicurezza li stiamo tenendo prigionieri ma riteniamo che questa situazione verrà presto risolta. Stanno bene e sono in mani sicure. Non sappiamo perché il governo britannico non si è messo in contatto prima con noi e perché non ha spiegato il motivo della loro missione”.