Premier ucraina: “Putin vuole annetterci”. Violata tregua a Donetsk

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 settembre 2014 10:38 | Ultimo aggiornamento: 13 settembre 2014 11:54
Premier ucraina: "Putin vuole annetterci e restaurare l'Unione Sovietica"

Il premier ucraino Arseny Yatseniuk (Ansa)

MOSCA – L’obiettivo del leader del Cremlino Vladimir Putin è quello di “prendere l’intera Ucraina”. Lo ha dichiarato il premier ucraino Arseni Iatseniuk, citato dall’agenzia Unian. Secondo il capo del governo di Kiev, nonostante la tregua in atto dal 5 settembre tra le truppe ucraine e i miliziani filorussi, il Cremlino ha interesse a continuare a destabilizzare la situazione in Ucraina orientale

Yatseniuk, pur riconoscendo che questa fase sia decisamente più tranquilla dopo il cessate il fuoco della scorsa settimana, spiega però  che è decisamente prematuro parlare di un’intesa raggiunta per un accordo di pace. Perché Putin vuole semplicemente “congelare il conflitto in Ucraina” in attesa di realizzare il suo vero obiettivo: “Cancellare l’Ucraina come stato indipendente e restaurare l’Unione Sovietica”.

Il primo ministro, parla poi di Nato e spiega che non è ipotizzabile un’entrata di Kiev . “L’Alleanza Atlantica è ‘veicolo’ della protezione dell’Ucraina, ma capisco che, almeno nel breve periodo, non potremo entrarci”.

L’Ucraina, secondo Iatseniuk è “ancora in stato di guerra” nonostante la tregua tra le truppe di Kiev e i separatisti in atto dal 5 settembre. Il premier accusa Mosca di voler creare un “corridoio” attraverso diverse regioni ucraine per collegare la Russia alla Crimea, la penisola sul Mar Nero che Mosca si è annessa a marzo.

Le forze armate ucraine intanto, accusano i filorussi di aver violato la tregua assaltando in massa l’aeroporto di Donetsk, nella tormentata Ucraina sud-orientale, la sera di venerdì 12 settembre: “Numerosi ribelli sostenuti da sei carri armati – fanno sapere le forze armate di Kiev – venerdì alle 19.30 (le 18.30 in Italia) hanno lanciato un attacco all’aeroporto di Donetsk, che è stato eroicamente respinto dai soldati”. Di questo presunto attacco parla anche l’esperto militare pro-Kiev Dmitri Timchuk, citato dall’agenzia ufficiale ucraina Ukrinform