Piede torto equino bambini guariti col Ponseti ora corrono..

di Pino Nicotri
Pubblicato il 17 Ottobre 2015 13:04 | Ultimo aggiornamento: 17 Ottobre 2015 13:04
Piede torto equino bambini guariti col Ponseti ora corrono..

Questi bambini erano nati col piede equino, ora corrono felici

MILANO – Dopo anni di ostilità degli ortopedici, contrari alla metodica priva d’interventi non chirurgici, quindi poco remunerativa, l’Associazione Ponseti Italy, nata lo scorso 18 giugno, c’è l’ha fatta! Le è stato ufficialmente riconosciuto il ruolo di associazione certificatrice dei nuovi ortopedici italiani che cureranno la malformazione detta “piede torto congenito” o anche “piede equino” con il metodo Ponseti, che viene così sdoganato una volta per tutte, e il 18 di questo mese di ottobre 2015 apre in questa nuova veste la Terza Giornata Internazionale del Piede Torto Congenito – Metodo Ponseti”.

Di che si tratta? Il piede torto è la più comune malformazione agli arti inferiori dei neonati, patologia altamente invalidante, che caratterizza ogni anno quasi 200.000 neonati nel mondo intero, in media dunque 1 ogni 3 minuti, e oltre 600 in Italia. Ricerche sulla sua mummia hanno dimostrato che il famoso faraone Tutankhamon ne era affetto anche lui.
Il metodo Ponseti  è la cura di tale malformazione caratterizzata dalla esclusione di interventi chirurgici invasivi e dall’applicazione esclusivamente di piccole ingessature e tutori dei piedi, accorgimenti che man mano, come avviene per la cura dei denti storti, correggono la posizione degli arti inferiori fino a farla diventare normale. I bambini così guariti possono camminare, correre e giocare come tutti gli altri bambini.
Da notare che la stessa Organizzazione Mondiale della Sanità reputa tale metopdo il più efficace nella cura di tale patologia, fondato dal medico spagnolo Ignacio Ponseti, il metodo Ponseti ha fatto fatica ad affermarsi perché  essendo privo di operazioni chirurgiche non permette parcelle elevate e lauti rimborsi pubblici.
In Italia hanno diffuso il metodo e lottato per il suo riconoscimento dalla medicina ufficiale un gruppo di genitori di bambini nati con il “piede equino”, gruppo capitanato dai padovani Marco Scattolon e sua moglie Silvia Ghigna, genitori di una bimba nata con la malformazione e infine del tutto guarita con il metodo dell’ortopedico spagnolo,  e gruppo che ha dato vita alla citata Associazione Ponseti Italy.
Dopo avere patrocinato alcuni simposi e convegni internazionali in Italia e all’estero  come semplice e un po’ ostracizzata associazione di genitori e qualche ortopedico di buona volontà, l’Associazione ha organizzato per il 18 ottobre 2015 la nuova Giornata Internazionale, che presiederà come associazione certificatrice, ufficialmente riconosciuta, degli ortopedici che si avvarranno del metodo di cura per il quale il gruppo di genitori ha lottato senza sosta per anni.
Il meeting si svolgerà a Roma presso il Centro Salesiano Pio XI, in via Umbertide 11. E come tutte le altre iniziative precedenti si concluderà con la Ponseti Race, cioè con una gara di corsa tra bambini guariti dal piede torto col metodo finalmente ufficialmente riconosciuto anche in Italia. Una corsa gioiosa che è la migliore dimostrazione di come col Ponseti si possa guarire totalmente e bene.
Per chi volesse saperne di più: www.ilpiedetorto.it  ,  www.piede-torto.it
Associazione Nazionale Piede Torto Congenito, via Dignano 6, 33135 Padova. C. F. 92267050281 , piedetortoitalia@gmail.com, telefono 347-2774075