Scienza e Tecnologia

Leroy Chiao, astronauta che avvistò ufo nel 2005: erano luci barche sulla Terra

Leroy Chiao, astronauta che avvistò ufo nel 2005: erano luci barche sulla Terra

Leroy Chiao, astronauta che avvistò ufo nel 2005: erano luci barche sulla Terra

ROMA – Era il 2005 quando l’astronauta della Nasa Leroy Chiao avvistò delle strane luci durante una passeggiata spaziale a bordo della Iss, la Stazione spaziale internazionale. Luci strane, come le definì lo stesso Chiao, viste anche dal cosmonauta Salizhan Sharipov che era con lui. Un nuovo programma sulla scienza svela il mistero: non si trattava di un ufo, ma delle luci di una flotta di barche da pesca che si muovevano nell’oceano, a oltre 370 chilometri di distanza dalla Iss.

Ad analizzare la vicenda su Science Channel il programma “Nasa Unexplained Files”, scrive l’Huffington Post. In un’intervista Chiao ha spiegato:

“Ho visto alcune luci che sembravano allineate, come un segno di spunta, e sembravano volare in un modo davvero strano”.

Le strane luci altro non erano che quelle di una flotta di pescherecci nell’oceano, che sembravano muoversi dalla velocità con cui la Iss orbita intorno alla Terra. Ma din dal presunto avvistamento ufo l’astronauta si era detto scettico:

“Non escludo al 100% l’esistenza degli alieni. Ho una mente aperta e credo ci siano altre forme di vita nell’universo”. 

To Top