Scooterino, l’Uber su due ruote che funziona come Blablacar

di redazione Blitz
Pubblicato il 10 Giugno 2015 11:09 | Ultimo aggiornamento: 10 Giugno 2015 11:09
Scooterino, l'Uber su due ruote che funziona come Blablacar

Scooterino, l’Uber su due ruote che funziona come Blablacar

ROMA – Si chiama Scooterino ed è un’app che consente di prenotare un passaggio in moto da altri utenti della piattaforma per spostarsi comodamente in città a prezzi vantaggiosissimi. Un’intuizione semplice e rivoluzionaria tanto da meritarsi già il soprannome di “Uber delle due ruote“, ma che in realtà ha ben poco del servizio di trasporto auto privato che sta spopolando nel mondo tra polemiche su concorrenza e sicurezza. Scooterino secondo l’idea degli sviluppatori è piuttosto una versione cittadina di Blablacar, col vantaggio delle due ruote, più adatte ad affrontare il traffico capitolino.

A lanciarla è stato un ragazzo italo-americano di nome Oliver Page. Il sito web del servizio, che si paga via app e costa “poco più di un biglietto dell’autobus”, al momento conta circa 130 scooteristi e oltre 300 passeggeri.

Il meccanismo funziona in tre step: sull’applicazione si richiede un passaggio, vedendo subito a quanto ammonta il “rimborso spese” suggerito, si accetta il passaggio offerto e, una volta a destinazione, si rimborsa lo scooterista sempre tramite l’app, collegata a carta di credito o ricaricabile, Paypal o Poste Pay.

Sul fronte della sicurezza, gli scooteristi vengono “intervistati personalmente” prima di ottenere l’accesso all’app, si legge sul sito. Tra i requisiti per accedervi ci sono 21 anni di età, patente valida, assicurazione in regola e scooter omologato per due persone e in buone condizioni. Il passeggero può condividere in tempo reale il tragitto e il nome dello scooterista con gli amici, sempre attraverso l’app.