Vespe all’attacco del picnic? Ecco come comunicano tra di loro

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 maggio 2018 7:07 | Ultimo aggiornamento: 17 maggio 2018 18:13
Vespe all'attacco del picnic? Ecco come comunicano tra di loro

Vespe all’attacco del picnic? Ecco come comunicano tra di loro

ROMA – Vespe all’attacco del picnic?  [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,Ladyblitz – Apps on Google Play] Gli scienziati hanno scoperto il talento misterioso di questi insetti che sembrano apparire dal nulla mentre si mangia all’aperto.
Ritengono che le vespe quando nelle vicinanze c’è del cibo, avvertano le altre tamburellando l’addome e utilizzino diversi tipi di suoni per segnalare la qualità del cibo.
Secondo i biologi, per le vespe tamburellare l’addome è come suonare un campanello per avvertire che la cena è pronta.
Taylor, professore al LaGuardia Community College di New York, ha dichiarato:”Spesso si presentano ai picnic ma in generale ovunque riescano a procurarsi del cibo. Il comportamento studiato è chiamato tamburellamento grastrale, ossia tamburellano quello che è il loro addome”.

Per quasi cinquant’anni i ricercatori hanno pensato che fosse un segnale di fame ma poi hanno scoperto “che in qualche modo si informano a vicenda che nelle vicinanze c’è del buon cibo.

Lo studio è stato condotto su una vespa della specie Yellowjacket tedesca nota per rovinare i pasti all’aperto, ed è emerso che produce vari suoni “ritmici” battendo l’addome contro diverse parti del nido. Ritengono che questo, nel mondo degli insetti, sia un segno di comunicazione sociale avanzata, un comportamento chiamato “reclutamento”.
Nonostante la loro reputazione, Taylor spiega che le vespe Yellowjacket  sono fondamentali per gli ecosistema.
Chiunque sia stato punto da una vespa non lo dimentica ma sottolinea “spesso lo fanno per difendere se stesse o altri insetti della colonia”.
“Le Yellowjacket sono componenti vitali degli ecosistemi e spesso viene dimenticato il loro ruolo di impollinatrici delle piante. Andrebbe rivalutata la loro importanza al riguardo, c’è anche un hashtag usato sui social media (#wasplove), per cercare di convincere le persone a capire la rilevanza delle vespe”.