Scegliere tra i migliori congelatori verticali

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Ottobre 2019 7:29 | Ultimo aggiornamento: 25 Ottobre 2019 12:03
Scegliere tra i migliori congelatori verticali

Scegliere tra i migliori congelatori verticali

ROMA – Avere a disposizione un congelatore permette di conservare il cibo più a lungo, evitando così di doversi rifornire spesso nel corso del mese. I prodotti migliori disponibili in commercio permettono conservazioni molto prolungate, fino ad alcuni mesi per carne, verdura e pesce. Per capire quale elettrodomestico acquistare è importante concentrarsi sulle caratteristiche dei congelatori verticali, valutando anche le esigenze del singolo acquirente.

Orizzontale o verticale, questo è il problema.

Un tempo i congelatori più venduti erano quelli orizzontali, anche detti a pozzetto. Questo tipo di congelatore è disponibile ancora oggi, anche se spesso i consumatori tendono a prediligere i congelatori verticali. La prima motivazione è lo spazio occupato dall’elettrodomestico. Nei modelli a pozzetto se si necessita di più spazio per la conservazione dei cibi ci si allarga in orizzontale, obbligatoriamente. I congelatori verticali invece occupano più spazio in altezza, andando a coprire la parete sopra il congelatore, in modo decisamente meno ingombrante per l’organizzazione della cucina. Si deve poi anche considerare che la carica a pozzetto comporta una certa confusione all’interno del congelatore: gli alimenti devono essere sovrapposti tra di loro. Più l’elettrodomestico è capiente e più è probabile dimenticare i prodotti caricati nella parte bassa, completamente coperti da quelli superiori.

La caratteristiche di un buon congelatore verticale.

Questo tipo di congelatore offre la grande praticità dei cassetti estraibili. In pratica sono suddivisi al loro
interno in grandi cassetti, cosa che permette di organizzare al meglio gli alimenti al loro interno. Solitamente si sceglie un alimento per ogni singolo cassetto, in modo da raggruppare vari tagli di carne in uno, il pesce in un altro e così via. In questo modo è molto più semplice trovare ciò che si cerca all’interno del congelatore e mantenere un’ottima organizzazione, evitando di dimenticare alcuni alimenti per un tempo eccessivamente prolungato. I cassetti più pratici sono quelli trasparenti, perché consentono di vedere il contenuto già a colpo d’occhio, senza doverli per forza aprire.

La tecnologia.

Elemento fondamentale per la scelta di un congelatore verticale è anche la tipologia di tecnologia utilizzata dal motore al suo interno. I congelatori di nuova generazione, infatti, sono a basso consumo, cosa che permette di spendere meno in bolletta, ma anche di mantenere basso l’impatto ambientale sul nostro pianeta: minori consumi di risorse garantiscono una maggiore eco compatibilità degli elettrodomestici nel corso del tempo. Oggi si possono trovare in commercio congelatori no frost, una tecnologia che impedisce la formazione di ghiaccio all’interno dell’elettrodomestico, diminuendo drasticamente la necessità di manutenzioni periodiche. A seconda dell’uso che si fa del congelatore è importante anche verificare la temperatura minima raggiungibile. Solitamente i congelatori usati in casa permettono di raggiungere i – 18°C, una temperatura ideale per la conservazione degli alimenti per un ridotto periodo di tempo. Chi si trova a dover congelare ciò che prepara in casa, o necessita di lunghe conservazioni, dovrebbe prediligere i congelatori a 4 stelle, all’interno dei quali la temperatura raggiungibile è di -30°C. Alcuni modelli presentano anche un cassetto per la congelazione rapida, che garantisce la massima salubrità degli alimenti.