Calcio scommesse: il Chievo patteggia, ammenda da 80 mila euro

Pubblicato il 3 Agosto 2011 11:44 | Ultimo aggiornamento: 3 Agosto 2011 13:19

ROMA – Il pagamento di un’ammenda di 80 mila euro. Questa la sanzione inflitta al Chievo dal collegio giudicante della Commissione Disciplinare nell’ambito del processo sul calcioscomesse scaturito dall’indagine avviata dalla Procura di Cremona sull’inchiesta ‘Last Bet’.

La società di Luca Campedelli, dopo aver patteggiato col procuratore federale Stefano Palazzi, ha chiuso il procedimento a suo carico e pagherà la sola ammenda legata alla responsabilità oggettiva per scommesse da parte del suo tesserato Stefano Bettarini.

Oltre al Chievo ha chiesto e ottenuto il patteggiamento anche Vittorio Micolucci (Ascoli), accusato per associazione, illecito, scommesse e omessa denuncia. Micolucci, che rischiava tre anni di squalifica più le aggravanti, grazie al patteggiamento (per aver collaborato con la procura federale) dovrà scontare ‘solo’ 14 mesi. Respinte invece le istanze di patteggiamento richieste da Claudio Furlan (Portogruaro) e Federico Zaccanti (Virtus Entella).