Rugani-Roma, trattativa potrebbe saltare. Distanza con la Juve su valutazioni Riccardi e Celar

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 22 Agosto 2019 21:01 | Ultimo aggiornamento: 22 Agosto 2019 21:01
Calciomercato Roma Rugani potrebbe saltare Riccardi

Rugani esulta dopo aver segnato un gol con la Juventus, potrebbe saltare il suo trasferimento di calciomercato alla Roma (foto Ansa)

ROMA – Brusca frenata nella trattativa di calciomercato che dovrebbe portare Rugani a Roma e Riccardi più Celar alla Juventus. Le due società sono d’accordo sui calciatori da inserire in questa trattativa ma non hanno raggiunto una intesa sul valore dei singoli giocatori e sul conguaglio che i giallorossi dovrebbero versare nelle casse bianconere.

Per la Juventus, Rugani vale 25 milioni di euro, per la Roma Riccardi vale 10 milioni di euro e Celar vale 8 milioni di euro. Di conseguenza, la Roma vorrebbe versare nelle casse della Juventus sette milioni di euro mentre i bianconeri ne vorrebbero di più. Se queste distanza non verranno limate, salterà definitivamente un affare che alcuni davano già per concluso.

Calciomercato, i tifosi della Roma hanno già fatto la loro scelta: “Riccardi non si tocca”.

Il Corriere dello Sport, nella sua edizione online, ha riassunto la rabbia dei tifosi della Roma facendo un collage dei loro commenti postati sui social network.

“Luca Pellegrini ci poteva anche stare, ma Riccardi sarebbe troppo. La Roma non deve essere la succursale della Juventus””Non solo faremmo un piacere alla Juventus prendendo un giocatore che è diventato un esubero, ma gli regaliamo anche due giovani talenti che avranno futuro certo? Petrachi, fermati finché sei in tempo”. “La Roma fa male a fare questa operazione soltando pensandoci. Nemmenso il Sassuolo sarebbe arrivato a tanto per sistemare conti e fare pliusvalenze”.

“Va bene, il futuro di questi due giovani potrà anche essere un’incognita, ma questa operazione non va fatta soprattutto per rimanere padroni del proprio destino, per non essere succubi di una squadra che in Italia può fare come vuole. La Roma deve rimanere la Roma, non la squadra B della Juventus. A Torino si stanno facendo delle grasse risate, ci prendono in giro per quello che stiamo facendo con i nostri ragazzi”.

“Se mi sacrifichi due talenti per prendere Davids o Dybala ci posso pure stare. Non lo farei nemmeno per quelli ma ci posso anche stare. Me li sacrifichi per prendere un mezzo giocatore come Rugani che in quattro anni ha fatto solo panchina e tribuna. Siamo all’accatonaggio” (fonte Il Corriere dello Sport).