Coppa Davis; Spagna ipoteca il quinto titolo, Argentina sotto 2-0

Pubblicato il 3 Dicembre 2011 0:00 | Ultimo aggiornamento: 2 Dicembre 2011 23:22

– SIVIGLIA (SPAGNA), 2 DIC – La Spagna ipoteca la quinta Coppa Davis della sua storia (sarebbe la terza negli ultimi 4 anni), chiudendo la prima giornata sul 2-0. A seppellire quasi definitivamente le velleita' di vittoria degli argentini ci ha pensato David Ferrer che ha sconfitto con il punteggio di 6-2 6-7 3-6 6-4 6-3 Juan Martin Del Potro, al termine di una maratona durata 4 ore e 44 minuti.

In precedenza davanti ai 27.500 spettatori dell'Olympic Stadium di Siviglia, Rafa Nadal aveva conquistato il primo punto per i padroni di casa, battendo nettamente Juan Monaco, recente finalista proprio in Spagna nell'Atp 500 di Valencia e preferito dal capitano argentino Tito Vazquez all'esperto di David Nalbandian, apparso in ritardo di condizione. Nadal si e' imposto con un punteggio nettissimo: 6-1 6-1 6-2 in due ore e 26 minuti.

Nadal non ha mostrato i segni di stanchezza prevedibili a fine stagione, dando ragione al suo capitano Albert Costa che l'ha voluto a tutti i costi sulla terra battuta dell'Olympic Stadium di Siviglia. Davanti al re Juan Carlos, Juan Monaco non ha avuto scampo: lo spagnolo, numero 2 del mondo, ha disputato il 67/o match in carriera al meglio dei cinque set sulla sua superficie preferita. Ed ha ottenuto la 66/a vittoria. L'unico inciampo risale al Roland-Garros del 2009, quando fu sconfitto dallo svedese Robin Soderling. Messa da parte l'amicizia che lo lega a Monaco (n.26 del mondo), Nadal non si e' risparmiato ed ha inflitto all'avversario una dura lezione. Nel set d'apertura l'argentino e' riuscito a difendere solo il primo gioco. Nel secondo set Nadal ha infilato cinque giochi consecutivi e solo nel terzo il pubblico ha goduto di qualche emozione, almeno fino al break di Nadal sul 2-2.

Per evitare di dire addio alle residue chance di successo gia' nella giornata di sabato, la squadra capitanata da Tito Vazquez e' costretta ad aggrapparsi al doppio formato da David Nalbandian (tenuto a riposo nella prima giornata) e Eduardo Schwank, che sara' opposto a quello composto da Feliciano Lopez e Fernando Verdasco.