Cristiano Ronaldo choc: “Al Real sono triste”. Avrebbe chiesto di andar via

Pubblicato il 3 settembre 2012 16:55 | Ultimo aggiornamento: 3 settembre 2012 16:55

MADRID – Una notizia da far tremare il calciomercato quella che rimbalza dalla Spagna: Cristiano Ronaldo via dal Real Madrid. Impensabile ora come ora vedere CR7 lontano da Madrid, se non altro per i 100 milioni del cartellino. Impensabile ma non impossibile. “Sono trista”, ha detto Ronaldo, e a volte bastano due parole per scatenare un terremoto mediatico. E’ questo ciò che sta accadendo in Spagna, poche ore dopo lo sfogo di Cristiano Ronaldo che dopo il successo, con doppietta senza esultanza, contro il Granada si è lasciato andare ad una dichiarazione che ha scosso dalle fondamenta le certezze del Real di Mourinho.

Ma cosa turba il fuoriclasse portoghese? L’interessato non ha intenzione di chiarire, il mistero resta. Il quotidiano Sport.es mette sul piatto parecchie ipotesi, alcune realistiche, altre meno. La base di partenza è un incontro riservato che CR7 ha avuto con il presidente del Real Madrid prima della partita contro il Granada, un colloquio nel quale il giocatore avrebbe chiesto al numero uno del club la sua cessione. Perchè? La prima ipotesi è questa: vuole andare via perchè sarebbe geloso di Messi. Continuando a giocare nella Liga, infatti, la sua stella sarebbe oscurata dall’attaccante argentino, protagonista riconosciuto del campionato spagnolo. Vero o falso? Quantomeno difficile credere a questa idea.

Molto più probabile che il motivo sia prettamente economico. Il contratto di Ronaldo scade nel 2015 e il suo obiettivo è quello di rinnovarlo a peso d’oro. Al momento, infatti, Cristiano guadagna meno di Eto’o, Ibrahimovic e Drogba. Un vero affronto per uno come lui. Ci sono poi teorie meno credibili, come quella di una frattura insanabile all’interno dello spogliatoio merengue, o la mancanza di tatto di Mourinho che non avrebbe concesso a CR7 un turno di stop per ricordare la scomparsa del padre, avvenuta sette anni fa.

A questo punto è inevitabile pensare ad un suo futuro lontano dal Bernabeu. Sì, ma dove? Le destinazioni si contano sulla punta di una mano. Sono, infatti, pochissimi i club a potersi permettere l’ingaggio faraonico del portoghese. Le ipotesi più gettonate sono dunque il Psg di Ibra, l’Anzhi di Eto’o o il City. Senza dimenticare l’ipotesi cinese, magari proprio allo Shanghai Shenhua di Drogba e Anelka. Fantacalcio è ovvio, difficilmente il Real si priverà della sua stella più brillante, ma convivere con un “depresso” milionario in casa può essere spiacevole se ti chiami Real Madrid…

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other