Europeans di nuoto, una domenica d’oro: mattatore il romano Giorgio Minisini (terzo oro), è il re dell’artistico

Europei di nuoto, una domenica d’oro: mattatore il romano Giorgio Minisini (terzo oro), è il re dell’artistico, con lui l’Italia vola nel medagliere

di Enrico Pirondini
Pubblicato il 14 Agosto 2022 - 19:16
Europeans di nuoto, una domenica d’oro: mattatore il romano Giorgio Minisini (terzo oro), è il re dell’artistico

Europeans di nuoto, una domenica d’oro: mattatore il romano Giorgio Minisini (terzo oro), è il re dell’artistico

Europeans, europei di nuoto. Domenica d’oro per gli azzurri nuoto. Pioggia di medaglie agli Europei di Roma. Tifosi in delirio. Sabato ovazioni per gli ori di Paltrinieri (800 sl) e Benedetta Pilato (100 rana).

Domenica 14 – quarta giornata di gare al Foro Italico –   ancora oro: Giorgio Minisini si è infilato al collo, in un tripudio ed una festosità indescrivibili – Minisini è un romano doc –  la sua terza medaglia d’oro nel “Solo Libero sincro” totalizzando un punteggio monstre: 88.4667. Altri due argenti sono arrivati da Linda Cerruti sempre nel Solo libero sincro e dalla squadra azzurra

IL RE DELL’ARTISTICO

Giorgio Minisini è una garanzia. Il suo Europeo esaltante lo conferma. Giorgio si è esibito nel “Deus ti salverà Maria”, l’Ave Maria in sardo di Fabrizio de Andre’ con la voce di  Mark Harris ed ha fatto  centro. Nessuno come lui. Dominerà ancora per anni.

È il primo medagliato di sempre agli Europei. Sta riscrivendo la storia di una disciplina sportiva notoriamente femminile. È un pioniere del nuoto sincronizzato ma anche un emblema contro opinioni preconcette, stupide e anacronistiche. Ha detto :”Fare nuoto sincronizzato doveva per forza associarsi all’essere omosessuale. Quindi un doppio pregiudizio da affrontare. Già che c’era (ai microfoni ) si è concesso uno sfogo illuminante. Eccolo:”I giudici devono valutarci come uomini, non come donne”.

MEDAGLIERE, ITALIA IN FUGA

Strapotere azzurro. Domenica da sogno. Bilancio grandioso: 10 ori e un totale di 22 medaglie. Nove d’argento, 4 di bronzo. Al netto del risultato della 4×100 stile (maschile). Dunque Italia in fuga. Ucraina (2) e Olanda (3) sono ben distanziate. Archiviato il nuoto artistico la parola passa a Ferragosto ai tuffi. E non solo. Le quattro finali di Ferragosto (200 rana, 100 farfalla, 1.500 stlile libero donne; i 50 dorso maschili) ci daranno altre medaglie. Torna in vasca Simona Quadarella.