FIA contro Mercedes: “Benefici dai test”. Scuderia tira in ballo la Ferrari

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Giugno 2013 14:05 | Ultimo aggiornamento: 20 Giugno 2013 14:05
mercedes f1

Mercedes (LaPresse)

PARIGI (FRANCIA) – La Mercedes ha avuto un “chiaro beneficio” utilizzando la monoposto 2013 nei test effettuati lo scorso maggio con la Pirelli: è l’opinione espressa dal rappresentante della Fia intervenuto questa mattina a Parigi davanti al Tribunale internazionale, chiamato a esaminare le presunte violazioni della scuderia e del fornitore unico di pneumatici per la Formula 1 nei test effettuati dal 15 al 17 maggio a Barcellona, poco dopo il Gran Premio di Spagna.

La Mercedes si è difesa dicendo che si trattava di test della Pirelli e ha tirato in ballo la Ferrari: la scuderia di Maranello, che ha effettuato due giorni di test, avrebbe violato anch’essa le regole del ‘Circus’. “Se siamo colpevoli noi, lo è anche Ferrari”, ha detto il legale della Mercedes. Le possibili sanzioni per la scuderia vanno da una multa fino alla sospensione per alcuni gran premi.

In particolare, secondo la versione del rappresentante legale di Mercedes, la Ferrari avrebbe già effettuato oltre 1.000 chilometri di test privati con Felipe Massa per Pirelli prima del Gran Premio di Spagna della scorsa stagione.

Mercedes sarebbe inoltre in possesso di uno scambio di e-mail tra Ferrari e Pirelli nel quale la scuderia chiede “specificatamente” di avere “più dati” sui test. Una richiesta che, sempre secondo il legale di Mercedes, sarebbe stata accolta da Pirelli.