Serie A: Napoli stende la Juventus, Roma non sbaglia un colpo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Marzo 2014 23:12 | Ultimo aggiornamento: 30 Marzo 2014 23:13
Antonio Conte e Rudi Garcia (LaPresse)

Antonio Conte e Rudi Garcia (LaPresse)

ROMA – Il Napoli si prende la rivincita sulla Juventus, infliggendole la seconda sconfitta della stagione in Serie A, dopo quella assai cocente subita a Firenze.

Lo spettacolare posticipo del San Paolo è stato deciso dalle reti, una per tempo, di Callejon e Mertens.

Buffon ha evitato un passivo ancor più cospicuo, confermandosi in forma ‘Mundial’ con una serie d’interventi di alta classe e straordinaria efficacia. La Roma non si fa distrarre dal caldo e dal cambio d’orario, restando così a -11: col decimo gol di Destro e il primo di Bastos, i giallorossi vincono senza strafare in casa del Sassuolo e proseguono senza problemi la corsa per blindare il secondo posto.

La squadra di Garcia mercoledì recupera contro il Parma, sconfitto in una partita rocambolesca che la Lazio vince 3-2 grazie a una zampata di Candreva, dopo una papera colossale di Marchetti, riportandosi in zona Europa League di fronte a pochi tifosi per la consueta contestazione a Lotito.

Tra Samp e Fiorentina un pari senza gol con molte emozioni e una traversa spettacolare di Vargas. Torna al successo dopo un mese infernale il Verona che stende in dieci il Genoa 3-0 con doppietta di Toni. Sale anche il Torino che regola 2-1 un Cagliari che si sveglia solo all’inizio della ripresa.

Domani altri due posticipi in serie, Udinese-Catania e Livorno-Inter Rudi Garcia fa giocare solo 10′ a Totti pensando al recupero di mercoledì col Parma, ma la compattezza della difesa, la forza d’urto di Nainggolan e il ritorno stabile di Destro al gol fanno la differenza contro un Sassuolo al solito volenteroso ma poco concreto.

Per l’attaccante e’ il quarto gol di fila, il decimo stagionale e un nuovo segnale per Prandelli. Il Sassuolo reclama per un rigore prima concesso e poi revocato su una caduta di Sansone senza fallo di Benatia: Rizzoli ha avuto una segnalazione sbagliata dall’arbitro addizionale, poi il guardalinee ha corretto il tiro, ma il caos in campo e’ stato totale.

La Roma ha sempre fame di successi: non e’ un caso che le due reti siano scaturite dalla tenace riconquista del pallone di Nainggolan e Taddei. Si fa sempre piu’ intrigante la corsa ai posti in Europa League. La Fiorentina e’ favorita anche perche’ e’ in finale di Coppa Italia: a parte l’Inter, partecipano alla volata Parma, Atalanta, Lazio e sperano di rientrare Verona, Milan, Torino e Sampdoria.

La Lazio con le unghie strappa un successo basilare contro un Parma distratto in difesa ma che poi fallisce anche ottime occasioni: Lulic, Biabiany, Klose, il pastrocchio Ciani-Marchetti e la puntata di Candreva disegnano una gara divertente, la prima delle due in pochi giorni all’Olimpico per il Parma.

La Fiorentina sconta anche la crisi del gol di Matri e la Samp non sfrutta le sue occasioni. Dopo un mese torna al gol il Verona che sfrutta la vena sempreverde di Toni, giunto al 15/o gol.

Alessio Cerci assoluto protagonista del successo del Torino sul Cagliari: un assist per El Kaddouri e una rete personale, la 12/a, riescono a far dimenticare anche l’assenza di Immobile. In coda sconfitta pesante per il Sassuolo, sara’ dura recuperare i punti che lo separano dal quart’ultimo posto.

Risultati e marcatori di giornata.

NAPOLI-JUVENTUS 2-0, gol: Callejon 36′ e Mertens 80′  

Napoli (4-2-3-1): Reina; Henrique, Fernandez, Albiol, Ghoulam; Inler, Jorginho; Insigne, Hamsik, Callejòn; Higuain

A disposizione: Doblas, Colombo, Britos, Mesto, Reveillere, Behrami, Dzemaili, Bariti, Radosevic, Mertens, Duvan, Pandev. All. Benitez

Juventus (3-5-2): Buffon; Caceres, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Pogba, Asamoah; Osvaldo, Llorente.
A disposizione: Storari, Rubinho, Isla, Padoin, Marchisio, Vucinic, Giovinco, Mattiello, Penna.

SASSUOLO-ROMA 0-2 Destro 15′ e Bastos 96′ 

SASSUOLO: Pegolo; Gazzola, Mendes, Cannavaro, Longhi; Biondini, Chibsah, Missiroli; Berardi, Floccari, Sansone.

A disp: Pomini, Polito, Antei, Ariaudo, Terranova, Ziegler, Rosi, Magnanelli, Masucci, Farias, Sanabria, Zaza.
All. Eusebio Di Francesco.

ROMA: De Sanctis; Torosidis, Benatia, Castan, Romagnoli; Nainggolan, De Rossi, Pjanic; Gervinho, Destro, Florenzi.
A disp: Lobont, Skorupski; Jedvaj, Toloi, Maicon, Taddei, Bastos, Ljajic, Mazzitelli, Ricci, Totti.
All. Rudi Garcia.

LAZIO-PARMA 3-2 Lulic 15′, Biabiany 26′, Klose 67′ ed autogol Ciani 81’e Candreva 89′

Lazio (4-2-3-1): Marchetti; Konko, Biava, Novaretti, Radu; Gonzalez, Onazi; Candreva, Mauri, Lulic; Klose.
A disp.: Berisha, Strakosha, Ciani, Cana, Minala, Anderson, Cavanda, Kakuta, Perea, Keita, Postiga. All.: Reja
Squalificati: Ledesma (2)
Indisponibili: Ederson, Biglia, Pereirinha, Dias

Parma (4-3-3): Mirante; Cassani, Felipe, Lucarelli, Molinaro; Acquah, Marchionni, Parolo; Schelotto, Cassano, Biabiany.
A disp.: Bajza, Pavarini, Obi, Galloppa, Rossini, Gobbi, Sall, Palladino, Munari, Mauri, Cerri, Jankovic. All.: Donadoni
Squalificati: Amauri (3)
Indisponibili: Pozzi, Gargano, Vergara, Paletta

SAMPDORIA-FIORENTINA 0-0

Sampdoria (4-3-3): Da Costa; De Silvestri, Mustafi, Gastaldello, Costa; Soriano, Palombo, Renan; Gabbiadini, Maxi Lopez, Eder.
A disp.: Fiorillo, Falcone, Salamon, Rodriguez, Fornasier, Krsticic, Berardi, Obiang, Sestu, Bjarnason, Sansone, Okaka. All.: Mihajlovic
Squalificati: Regini (1)
Indisponibili: nessuno

Fiorentina (4-3-3): Neto; Diakitè, Roncaglia, Savic, Tomovic; Mati Fernandez, Aquilani, Borja Valero; Ilicic, Matri, Cuadrado.
A disp.: Rosati, Lupatelli, Bakic, Ambrosini, Fazzi, Ryder, Joaquin, Venuti, Vargas, Wolski. All.: Montella
Squalificati: G. Rodriguez (1)
Indisponibili: Rossi, Rebic, Anderson, Pizarro, Gomez, Pasqual, Compper

TORINO-CAGLIARI 2-1 El Kaddouri  45′, Cerci 63′ e Nenè 81′

Torino (3-5-2): Padelli; Bovo, Glik, Rodriguez; Maksimovic, Kurtic, Vives, El Kaddouri, Darmian; Cerci, Meggiorini.
A disp.: L. Gomis, Berni, Basha, Gazzi, Farnerud, Vesovic, Gyasi, Tachtsidis, Aramu. All.:Ventura
Squalificati: Gillet (fino al 16/8/2014), Immobile (1), Moretti (1)
Indisponibili: Larrondo, S. Masiello, Pasquale, Barreto

Cagliari (4-3-1-2): Avramov; Pisano, Rossettini, Astori, Murru; Dessena, Ekdal, Conti; Cossu; Nenè, Ibarbo.
A disp.: Silvestri, Perico, Avelar, Oikonomou, Cabrera, Eriksson, Tabanelli, Vecino, Sau, Ibraimi. All.: Lopez
Squalificati:, Pinilla (1)
Indisponibili: Del Fabro, Adryan

VERONA-GENOA 3-0 Donadel 35′, Toni 88′ e 90′

Verona (4-3-3): Rafael; Cacciatore, Moras, Maietta, Agostini; Sala, Donadel, Hallfredsson; Iturbe, Toni, Jankovic.
A disp.: Nicolas, Marques, Gonzalez, Pillud, Cirigliano, Albertazzi, Martinho, Cacia, Marquinho, Donati, Rabusic. All.: Mandorlini
Squalificati: Romulo (1)

Indisponibili: Gomez

Genoa (4-3-3): Perin; Motta, De Maio, Marchese, Antonelli; Sturaro, Bertolacci, Cofie, Sculli, Gilardino, De Ceglie.
A disp.: Bizzarri, Albertoni, Gamberini, Fetfatzidis, Centurion, Todisco, Cabral, Konate, Di Marco, Calaiò. All.: Gasperini
Squalificati: Portanova (1)
Indisponibili: Kucka, Vrsaljko, Matuzalem, Donnarumma.