Bologna-Inter, tifosi nerazzurri intonano cori contro la strage di Bologna

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Novembre 2019 16:54 | Ultimo aggiornamento: 5 Novembre 2019 17:23
Inter cori strage Bologna non solo razzismo negli stadi italiani

Una foto di archivio dell’Ansa sulla strage di Bologna. Alcuni tifosi dell’Inter hanno infangato la memoria delle vittime

BOLOGNA – Fine settimana da dimenticare per il calcio italiano. Dopo i cori di discriminazione territoriale in Roma-Napoli, e quelli razzisti, contro Balotelli, in Verona-Brescia, ecco l’orribile coro intonato da alcuni tifosi dell’Inter durante il match di Bologna: «Siam venuti in curva perché, la stazione di Bologna non c’è».

Il riferimento è alla strage di Bologna, attentato commesso sabato 2 agosto 1980 alle 10:25 alla stazione ferroviaria di Bologna Centrale, a Bologna, in Italia. Si tratta del più grave atto terroristico avvenuto nel Paese nel secondo dopoguerra, da molti indicato come uno degli ultimi atti della strategia della tensione.

Paolo Bolognesi, presidente dell’associazione dei parenti delle vittime del 2 Agosto: “Tante polemiche per Balotelli ma questi tifosi dell’Inter hanno infangato la memoria delle vittime”.

Paolo Bolognesi, presidente dell’associazione dei parenti delle vittime del 2 Agosto, interpellato dall’agenzia Dire, quasi stenta a crederci: se davvero quel coro è stato intonato e ripetuto, si tratta di “un fatto increscioso, qua stiamo parlando della stazione di Bologna, ci sono stati 85 morti e 200 feriti, non si può lasciar correre. Non si era mai scesi così in basso. Ma come si fa? ognuno penso che possa dire quel che vuole, e poi peraltro contiamo i casi di razzismo, ma almeno sul 2 Agosto io direi che si dovrebbe essere tutti d’accordo”.

Bolognesi non vuol lasciar correre. Le sue dichiarazioni sono riportate da bologna.repubblica.it: “Questo episodio vorrei farlo notare, per il momento che stiamo vivendo e perchè penso che l’Inter dovrebbe scusarsi”. Anche secondo Alberani servirebbe un gesto ‘riparatorio’, anche simbolico.

“Domenica ci sono stati cori duri tra le due curve, e quello sulla stazione si è sentito tre volte. Si fa tanta polemica su Balotelli, ma qui si infanga la memoria delle vittime di una strage. Forse l’Inter potrebbe portare la squadra davanti alla lapide” (fonti: agenzia Dire e bologna.repubblica.it).