Inter-Roma: lamenti e aiuti

Pubblicato il 2 Marzo 2009 16:48 | Ultimo aggiornamento: 2 Marzo 2009 18:28

La ventiseiesima giornata di campionato lascia pesantissimi strascichi polemici. Nel posticipo domenicale la Roma domina a San Siro contro la capolista Inter, ma è raggiunta dopo essere andata per due volte in doppio vantaggio. Sull’1-3, però, arriva un’altra contestatissima decisione dell’arbitro che concede un rigore inesistente ai nerazzurri: 2-3 eppoi 3-3 finale.

Durissimo il capitano giallorosso , Daniele De Rossi, autore anche di un gol, che mette in serio dubbio la regolarità del campionato: “Con la maglia della Roma non mi sarà mai possibile vincere lo scudetto. L’anno scorso, dopo l’ultima giornata, ho detto determinate cose e non mi pento: l’errore dell’arbitro ci può anche stare, ma non capisco perché debbano essere sempre nello stesso senso. So che sono riflessioni pesanti, ma anche a freddo certe convinzioni rimangono. Non posso farci nulla se la penso così, parlo e dico come la penso: alla Roma difficilmente riuscirò a vincere uno scudetto, per questo la rabbia per quel che è successo l’anno scorso rimarrà sempre. Meritavamo di più, quando succedono queste cose viene messo in ombra quello che abbiamo fatto. Credo che vincere così sia frustrante anche per loro”.

Gli fanno eco il tecnico Spalletti (“Sono quattro anni che sono alla Roma e quando vengo qui a Milano succedono queste cose”) ed il capitano Francesco Totti (“Il rigore? Come sempre. Sono senza parole, ma non è successo niente di nuovo”).

L’Inter rileva invece che non sllo il rigore c’era ma che il terzo gol della Roma è viziato da un fallo di Baptista su Cambiasso. L’Inter resta l’unica squadra del campionato a non avere ancora subito rigori, l’ultimo risale alla scorsa stagione, marzo del 2008 (Napoli-Inter 1-0).

Nelle altre partite pesante stop del Milan a Genova contro la Sampdoria: rossoneri sconfitti per 2-1 con un grande Cassano tra i blucerchiati. Vince la Juventus contro il Napoli, pareggiano Fiorentina e Genoa. Vittoria pazzesca in trasferta del Catania nel derby siciliano col Palermo: finisce 0-4 con un meraviglioso Mascara autore di un gol “alla Maradona” da centrocampo. Chievo corsaro a Bergamo, vince 2-0.

Tutti i risultati della 26a giornata: Lazio-Bologna 2-0; Juventus-Napoli 1-0; Atalanta-Chievo 0-2; Cagliari-Torino 0-0; Palermo-Catania 0-4; Reggina-Fiorentina 1-1; Sampdoria-Milan 2-1; Siena-Genoa 0-0; Udinese-Lecce 2-0; Inter-Roma 3-3.

Classifica (prime posizioni): Inter 60, Juventus 53, Milan 48, Fiorentina 46, Genoa 45, Roma 44, Cagliari e Lazio 38, Atalanta e Palermo 36.