Formazioni. Inter-Qarabag e Torino-Copenaghen (Europa League)

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 2 ottobre 2014 14:06 | Ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2014 14:06
Formazioni. Inter-Qarabag e Torino-Copenaghen (Europa League)

Mazzarri (LaPresse)

ROMA – Inter-Qarabag e Torino-Copenaghen, le probabili formazioni delle partite delle ore 21.05, valide per la seconda giornata della fase a gironi di Europa League. 

LE PROBABILI FORMAZIONI

Inter: Handanovic, Juan Jesus, Vidic, Ranocchia, Nagatomo, Guarin, Medel, Hernanes, D’Ambrosio, Osvaldo, Icardi.

Qarabag – Veliev, Agolli, Guseynov, Medvedev, Teli, Yusifov, Garayev, Muarem, Richard, Javadov, Nadyrov.

Queste le probabili formazioni di Torino-Copenaghen, secondo turno del gruppo B di Europa League.

Torino (3-5-2): 1 Gillet, 5 Bovo, 18 Jansson 21 G.Silva, 19 Maksimovic, 94 Benassi, 20 Vives, 7 El Kaddouri, 3 Molinaro, 27 Quagliarella 22 Amauri. (30 Padelli 24 Moretti 14 Gazzi 28 Sanchez Mino 9 Larrondo 17 Martinez). All.: Ventura.

Copenaghen (4-4-2): 1 Andersen, 9 Kadrii, 15 Antonsson, 25 M.J?rgensen, 3 Bengtsson, 17 Kacanikilic, 8 Delaney, 18 Amartey, 19 Gislason; 10 N. Jorgensen, 11 Cornelius. (21 Wiland 45 Mamsen 37 Lindbjerg 6 Claudemir 19 Gislason 24 Toutouh 22 De Ridder). All.: Solbakken. Arbitro: Gomez (Spagna). Quote Snai: 1,60; 3,75; 5,75.

“Il Qarabag è un avversario difficile da affrontare, fisico e carico. Gli esterni? Sani sono solo Nagatomo e D’Ambrosio. Jonathan e Dodo non sono disponibili. Per questa gara siamo coperti, D’Ambrosio ha fatto bene e la partita contro il Qarabag sarà simile a quella del Dnipro. Poi spero di avere maggiori certezze venerdì”: così Mazzarri analizza l’emergenza infortuni in casa nerazzurra alla vigilia del match di Europa League contro il Qarabag  a San Siro. Poi il tecnico parla dell’eventualità della difesa a quattro: “A Pinzolo speravo di poterla provare, ma ho cambiato i piani per la poca disponibilità di giocatori a causa del Mondiale. E alla fine non ho avuto il tempo materiale di lavorarci. Con la sosta cercherò di far digerire le nuove dinamiche, ma con tanti nazionali sarà comunque difficile”.

Il Copenaghen “è abituato a giocare nelle Coppe e l’anno scorso ha inciso nell’eliminazione della Juventus dalla Champions, quindi non saranno ammesse sbavature o cali di tensione”. Così Giampiero Ventura, tecnico del Torino, alla vigilia della partita di Europa League contro i danesi. “Se avremo ancora voglia e curiosità – ha aggiunto – la vittoria è alla nostra portata e fare i tre punti creerebbe i presupposti per poter puntare al passaggio del turno”.