Italia-Irlanda, formazioni: Giuseppe Rossi titolare. A breve i 23 convocati

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Maggio 2014 12:41 | Ultimo aggiornamento: 30 Maggio 2014 13:13
Italia-Irlanda, Cesare Prandelli in conferenza stampa (LaPresse)

Italia-Irlanda, Cesare Prandelli in conferenza stampa (LaPresse)

FIRENZE – “Domani, contro l’Irlanda, giocheranno dal primo minuto Immobile, Rossi e Verratti“. Lo ha detto il ct dell’Italia, Cesare Prandelli, in conferenza stampa a Coverciano, prima della partenza della Nazionale azzurra per Londra, dove domani sera affronterà l’Irlanda, in un’amichevole di preparazione al Mondiale brasiliano.

Prandelli ha annunciato questa formazione titolare per Italia-Irlanda di domani: Sirigu, Darmian, Paletta, Bonucci, De Sciglio, Thiago Motta, Verratti, Montolivo, Marchisio, Rossi, Immobile.

Prandelli entro domenica deciderà i 23 calciatori convocati per la Coppa del Mondo in Brasile ed i conseguenti tagli.

I precedenti fra Italia e Repubblica d’Irlanda sono 12: in bilancio otto successi azzurri, due irlandesi e due pareggi. L’Italia non vince una partita ormai dal 10 settembre 2013: 2-1 sulla Repubblica Ceca, a Torino.

Nei cinque seguenti confronti, il bilancio azzurro è di quattro pareggi e una sconfitta. Nelle ultime sei partite, inclusa quella vinta sui cechi, l’Italia ha sempre subito gol, per un totale di nove reti al passivo. Tradizione negativa per gli azzurri quando giocano amichevoli a Londra, contro una Nazionale non inglese. Il 10 febbraio 2009 fu ko per 2-0, contro il Brasile; il 10 agosto 2010 fu 1-0, contro la Costa d’Avorio, nella sfida che segnò l’esordio da ct di Cesare Prandelli; infine, il 18 novembre 2013, fu 2-2 con la Nigeria.

L’ultima affermazione ottenuta dall’Italia in un match amichevole disputato in campo neutro risale al 10 giugno 2009 quando, nell’ultimo incontro antecedente la Confederations cup, gli azzurri superarono 4-3 la Nuova Zelanda, a Pretoria. Nelle successive 10 sfide amichevoli in campo neutro, lo score italiano è di cinque pareggi con altrettante sconfitte. L’Irlanda non si è qualfiicata per i Mondiali 2014:

la compagine allenata fino alle qualificazioni da Trapattoni è finita quarta nel girone vinto dalla Germania, poi a seguire, in classifica Svezia, Austria, Irlanda, Kazakhistan, Isole Far Oer. Quattordici i punti per la Nazionale del trifoglio, che ha ottenuto un bilancio di quattro vittorie, due pareggi e quattro sconfitte, con 16 gol segnati e 17 subiti. Domani dirigerà l’inglese Oliver, classe 1985, internazionale dal 2012, che vanta un precedente con la Nazionale di Prandelli:

2-2 in casa contro l’Armenia, a Napoli, il 15 ottobre scorso; e due con la selezione Under 21: 4-1 per gli azzurrini a Glasgow, sui pari età scozzesi nell’aprile 2012, e 3-2 azzurro in Svezia nell’ottobre 2012. (Ha collaborato Football data).