Juventus-Inter, scontri durante la gara: tre ultrà arrestati, tre i denunciati

Pubblicato il 14 Febbraio 2011 12:41 | Ultimo aggiornamento: 14 Febbraio 2011 13:04

TORINO – Sono tre i tifosi arrestati dalla Digos di Torino al termine degli scontri tra le opposte tifoserie durante la partita Juventus-Inter di domenica sera. Altri tre (due interisti ed uno juventino) sono stati denunciati per possesso di fumogeni ed oggetti atti ad offendere.

Degli arrestati due sono supporter interisti, Raffaele Nardella, 30 anni, di Milano, e Giovanni Bassolino, 25 anni, di Andora (Savona), e sono stati identificati quando, dopo la rete di Matri, hanno sfondato, insieme ad altri tifosi, il primo cancello di separazione tra due settori, rischiando di venire a contatto con i tifosi juventini.

Il terzo arrestato è invece Fabio Mogliotti, 24 anni, di Asti, tifoso juventino; prima dell’inizio della partita è stato sorpreso a lanciare alcuni fumogeni oltre le recinzioni di sicurezza al fine di eludere i controlli. ”Abbiamo ulteriori indagini in corso – riferisce Giuseppe Petronzi, dirigente della Digos di Torino – che stiamo conducendo con i colleghi di Milano per arrivare all’identificazione di altri tifosi rimasti coinvolti nelle tensioni”.