Juventus

Juve-Torino, Massimo Gramellini: “Rigore su El Kaddouri? Era da manuale”

Juve-Torino, Massimo Gramellini: "Rigore su El Kaddouri? Era da manuale"

Il contatto tra Pirlo ed El Kaddouri

TORINO – “Anche per Conte era rigore, e non mi sembra un allenatore abituato a dire certe cose. Purtroppo, il Torino è stato di nuovo derubato”. Massimo Gramellini, vicedirettore della Stampa e tifosissimo granata, è sconsolato.

“Rizzoli è un arbitro bravissimo – dichiara all’ANSA commentando il derby della Mole vinto per 1-0 dalla Juventus -. Stupisce che non si sia accorto del rigore su El Kaddouri, perché era evidente”. “Ho visto la partita da solo, in religioso silenzio – rivela Gramellini – chiuso nei camerini di Che tempo che fa”, la trasmissione di Fabio Fazio di cui è ospite fisso. “Quando c’è stata la ‘trapetta’ – aggiunge utilizzando un termine piemontese – di Pirlo su El Kaddouri ha subito pensato ‘speriamo che adesso Cerci non sbagli il rigore’. Non ho pensato che l’arbitro non lo assegnasse perché era un penalty da manuale, di quelli che si insegnano ai ragazzi. Invece l’arbitro non lo ha fischiato, ma non ha neanche ammonito El Kaddouri per simulazione…”.

Recriminazioni a parte, resta comunque la soddisfazione, per Gramellini, di avere visto il Toro “chiudere la Juve nella sua metà campo e reagire al torto con grande signorilità. Meritavamo un pareggio – conclude – come all’andata (vinta dalla Juve con un gol di Pogba in sospetto fuorigioco, ndr). Mi auguro che l’anno prossimo commenteremo qualcosa di diverso…”.

To Top