“L’incidente di Bianchi? Inevitabile”: la difesa della FIA

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 ottobre 2014 17:22 | Ultimo aggiornamento: 11 ottobre 2014 17:22
"L’incidente di Bianchi? Inevitabile": la difesa della FIA

“L’incidente di Bianchi? Inevitabile”: la difesa della FIA

ROMA – “Niente avrebbe potuto essere fatto meglio. La safety car non era necessaria in quelle condizioni, in un caso analogo mi comporterei nello stesso modo. L’incidente di Bianchi è stata la tempesta perfetta. Prevedibile? No. Inevitabile”: queste le parole che stanno facendo discutere del responsabile di gara Charlie Whiting.

“Nonostante le bandiere gialle i dati mostrano che Jules aveva rallentato poco rispetto al giro precedente” dice ancora Charlie Whiting, “Abbiamo valutato che non c’erano le circostanze per la safety car e seguito la normale procedura. La gru era lontana dalla pista e la macchina di Sutil vicina alle barriere, in molte altre gare abbiamo agito allo stesso modo”. Poi sul mancato uso dell’elicottero Charlie Whiting si difende ancora: “Per via del meteo l’elicottero poteva decollare ma non atterrare in ospedale. Comunque avevamo già deciso che non fosse necessario, perché l’ospedale dista solo 15 km. Il protocollo impone che il ricovero avvenga in 25’; ce ne sono voluti 32, ma questo non ha minimamente influito sulle condizioni di Bianchi”

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other