Liverpool in finale di Champions dopo rimonta storica, Barcellona ci ricasca

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 7 maggio 2019 22:40 | Ultimo aggiornamento: 7 maggio 2019 23:18
Rimonta incredibile del Liverpool, 4-0 al Barcellona: è in finale di Champions League

Rimonta incredibile del Liverpool, 4-0 al Barcellona: è in finale di Champions League. Foto EPA/PETER POWELL

LIVERPOOL – Semifinale di ritorno di Champions League, Liverpool-Barcellona 4-0 (andata 0-3), gol: Origi al 6′ e al 78′, Georginio Wijnaldum al 53′ e al 55′.
Liverpool in finale di Champions League al termine di una rimonta storica, il Barcellona ci ricasca. Tutti nell’ambiente blaugrana ripetevano come un ritornello “Non succederà più come a Roma” ed invece è andata proprio così, come negli incubi peggiori. Così a Roma come a Liverpool. Il Barcellona sembrava aver chiuso il discorso qualificazione nella gara di andata ed invece si è sciolto come neve al sole al cospetto della fame degli avversari.

Lo scorso anno, il Barcellona aveva vinto 4-1 in casa contro la Roma e poi è uscito dalla Champions League crollando per 3-0 allo Stadio Olimpico. Erano i quarti di finale. Quest’anno, aveva migliorato le cose vincendo 3-0 a Barcellona ma è riuscito a perdere con quattro gol di scarto a Liverpool fallendo l’accesso alla finale. Il tecnico Valverde è passato dal sogno del triplete all’onta di essere ricordato come l’allenatore del Barcellona che ha incassato rimonte tanto storiche quanto dolorose in Champions League. 

Dopo un avvio incoraggiante, dove Alisson è stato protagonista di parate degne di nota, il Liverpool ha iniziato a prendersi il campo fino a far scomparire dal terreno di gioco il Barcellona. Ha fatto la differenza la fame del Liverpool, hanno fatto la differenza i calciatori ma soprattutto hanno fatto la differenza i portieri.

Alisson ha parato conclusioni tutto meno che facili, dimostrandosi portiere da grande squadra, mentre Ter Stegen ha regalato il sanguinoso gol del 2-0 al Liverpool, quello che ha fatto scomparire dal campo la sua squadra, con una papera incredibile su una conclusione centrale di Wijnaldum. 

Dopo il 2-0, le facce dei calciatori del Barcellona erano un “copia e incolla” di quelle ammirate lo scorso anno allo Stadio Olimpico di Roma. Messi non è riuscito a prendere per mano la squadra e il Liverpool ha fatto un sol boccone degli avversari. Il 3-0 ed il 4-0 sono emblematici.

Il 3-0 arriva subito dopo il 2-0, con il Barcellona ancora scosso dal 2-0 frutto dell’errore di Ter Stegen. Il 4-0, gol qualificazione, avviene su calcio d’angolo, come quello di Manolas lo scorso anno. Tutti dormono, Alexander Arnold batte subito il calcio d’angolo e Origi, che è stato lasciato solo, segna comodamente. E’ la rete del paradiso Reds, è la rete dell’inferno blaugrana. 

Liverpool-Barcellona 4-0, Wijnaldum e Origi firmano rimonta storica. 

Il tentativo di rimonta del Liverpool inizia con il piede giusto. Divock Okoth Origi sblocca la partita dopo appena sei minuti. Il centravanti del Belgio viene dimenticato dalla difesa del Barcellona e non ha difficoltà a segnare a porta praticamente vuota. Al 13′, Alisson Becker devia in calcio d’angolo un sinistro a botta sicura di Lionel Messi tenendo aperto il discorso qualificazione. Al 17′, Alisson Becker ha compiuto un’altra grande parata, questa volta su Coutinho. Il grande ex della partita, era stato servito da un assist delizioso di Messi. 

Al 42′, la conclusione dalla lunga distanza di Robertson è deviata in calcio d’angolo da Arturo Vidal. Al 46′, Sergio Busquets è stato ammonito per aver fermato una ripartenza di Fabinho con un brutto fallo. Il primo tempo è terminato con il Liverpool in vantaggio di un gol sul Barcellona. La qualificazione verrà decisa nella ripresa. 

Al 53′, il Liverpool raddoppia con Georginio Wijnaldum. Il centrocampista olandese calcia centralmente ma Ter Stegen la combina grossa e si fa passare il pallone sotto al corpo. Al 55′, il Liverpool pareggia i conti segnando il terzo gol con Wijnaldum. Il centrocampista olandese segna di testa su cross di Shaqiri.

4-0 Liverpool al 78′! Alexander Arnold batte velocemente il calcio d’angolo e sorprende i calciatori del Barcellona. La palla arriva a Origi che segna da due passi senza alcun problema (approfondimento qui). E’ finita, il Liverpool ha completato una delle rimonte più incredibili della storia del calcio e si è qualificato per la finalissima di Champions League. 

Ecco le formazioni ufficiali di Liverpool-Barcellona.

Liverpool (4-3-3) – Alisson; Alexander Arnold, Matip, Van Dijk, Robertson; Fabinho, Milner, Henderson; Shaqiri, Origi, Mané.

Barcellona (4-3-3) – Ter Stegen; S.Roberto, Piqué, Lenglet, J.Alba; Vidal, Busquets, Rakitic; Messi, Suarez, Coutinho.